LA STORIA

Cecilia e Alberto, Maffei da Olimpiadi 

La pattinatrice e lo snowboarder rendenesi brillano in Coppa del Mondo e “vedono” la qualificazione ai Giochi invernali

MADONNA DI CAMPIGLIO. Alberto Maffei e Cecilia Maffei. Il primo, 22 anni di Madonna di Campiglio, campione di snowbard, la seconda, 32 anni di Pinzolo, campionessa di short track. Entrambi, nel weekend appena concluso, straordinari protagonisti della Coppa del Mondo nelle rispettive discipline. Sabato, a Milano, lo spettacolare settimo posto nel big air è valso ad Alberto l’ingresso nei 40 migliori atleti di snowboard al mondo, traguardo necessario per la qualificazione alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018. Domenica, a Shanghai, la medaglia di bronzo conquistata nella staffetta di short track, ha portato anche Cecilia ad un passo dai prossimi Giochi Olimpici invernali. Per lei sarebbe la quarta partecipazione.

Alberto Maffei, sul più grande trampolino di neve mai realizzato in Italia (una rampa di 40 mETRI di altezza e 130 di lunghezza), è stato protagonista di un salto “da urlo” che gli è valso il settimo posto in classifica e l’ingresso nell’Olimpo dei 40 migliori atleti di snowboard al mondo. Se, nelle prossime settimane, il campigliano manterrà la posizione, parteciperà alle Olimpiadi di Pyeongchang. Alberto ha giocato il jolly di un difficilissimo Backside 1440 Triple Cork al quale stava lavorando da molto tempo. «A Milano – commenta Alberto Maffei – è andata bene. Ho lavorato tanto per la qualificazione e la finale, per me un’esperienza del tutto nuova, è stata un gran risultato. Per le Olimpiadi non cantiamo ancora vittoria. Sabato sono entrato nei quaranta, ma per confermare il posto in classifica ho bisogno almeno di un altro risultato».

Domenica, nella terza prova di Coppa del Mondo (Isu World Cup) di short track, ha brillato, sul podio di Shanghai, il nome di Cecilia Maffei. L’atleta di Pinzolo, che gareggia per le Fiamme Azzurre Roma, si è messa al collo la medaglia di bronzo conquistando, insieme alle compagne di squadra, il terzo posto nella finale A di staffetta. Il bronzo è valso anche il nuovo record italiano con il tempo di 4:06:126. Il quartetto azzurro, composto dalla pattinatrice di Pinzolo Cecilia Maffei (Fiamme Azzurre Roma), Arianna Fontana (Fiamme Gialle Predazzo), Lucia Peretti (C.S. Esercito Courmayeur) e Martina Valcepina (Fiamme Gialle Predazzo), è stato battuto solo dalla Corea (medaglia d’oro) e dalla Cina (medaglia d’argento).