LE CONSULTAZIONI

Di Maio dice sì al nuovo governo: non lasceremo affondare la nave

Il leader del M5S dopo l'incontro con il presidente Mattarella: "Il coraggio non è di chi scappa ma chi prova fino in fondo a cambiare le cose" (foto Ansa)

ROMA. «Sono state avviate tutte le interlocuzioni per avere una maggioranza solida che voglia convergere sui punti indicati. Non lasciamo la nave affondare, perché l'Italia siamo tutti, a dispetto degli interessi di parte». Lo ha detto Luigi Di Maio al termine delle consultazioni con il presidente Mattarella. 

«L'esperienza di governo ha segnato il Movimento. Si basava sulla sottoscrizione di un contratto, sulla lealtà tra forze politiche che è stata minata da una rottura unilaterale».

 «I cittadini che ci hanno votato il 4 marzo, l'hanno fatto per cambiare l'Italia non il Movimento - ha concluso il vicepremier del governo Conte - e penso anche che il coraggio non è di chi scappa ma chi prova fino in fondo a cambiare le cose, anche sbagliando con sacrificio e provando a fare le cose».