Champions: Klopp "Camp Nou non un tempio",Barça "lo vedrete"

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Barcellona-Liverpool andrà in scena domani sera nella capitale catalana ma la grande sfida di Champions, per qualcuno una finale anticipata, ha cominciato già a giocarsi tra i due club via social. Complice le dichiarazioni del tecnico dei Reds, Jurgen Klopp, che ha definito il 'Camp Nou' "un pò più grande del nostro proprio stadio, accoglie più persone e sarà sicuramente pieno contro di noi, però è sempre uno stadio, non un tempio". Parole quelle pronunciate dal Klopp a Dazn Deutschland che non sono passate inosservate al club blaugrana che attraverso i suoi canali social ha cercato di motivare i suoi tifosi in vista del supermatch di domani: la risposta sta in un video, postato dal Barca sul suo account twitter, in cui si vede il 'Camp Nou' da diversi punti di vista, mescolando le...

Gallerie

Champions: Klopp "Camp Nou non un tempio",Barça "lo vedrete"

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Barcellona-Liverpool andrà in scena domani sera nella capitale catalana ma la grande sfida di Champions, per qualcuno una finale anticipata, ha cominciato già a giocarsi tra i due club via social. Complice le dichiarazioni del tecnico dei Reds, Jurgen Klopp, che ha definito il 'Camp Nou' "un pò più grande del nostro proprio stadio, accoglie più persone e sarà sicuramente pieno contro di noi, però è sempre uno stadio, non un tempio". Parole quelle pronunciate dal Klopp a Dazn Deutschland che non sono passate inosservate al club blaugrana che attraverso i suoi canali social ha cercato di motivare i suoi tifosi in vista del supermatch di domani: la risposta sta in un video, postato dal Barca sul suo account twitter, in cui si vede il 'Camp Nou' da diversi punti di vista, mescolando le immagini con alcuni flashback dei trionfi del Barça contro il Manchester United nella gara di ritorno dei quarti di finale con i gol di Leo Messi, la festa dei giocatori e dei tifosi. Il tutto accompagnato da una frase ad effetto: "Questo è il Camp Nou. questa è la nostra casa, il nostro tempio, la nostra fortezza". A buon intenditor.... (ANSA).

Moto: Marquez, a Jerez è sempre una gara speciale

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Jerez è sempre una gara speciale perché è la prima in Europa e c'è molto sostegno da parte dei tifosi spagnoli". Marc Marquez guarda con ottimismo al quarto appuntamento stagionale della MotoGp. "Ovviamente ci avviciniamo allo stesso modo di ogni fine settimana - aggiunge il campione della Honda, reduce dalla caduta che lo ha tolto di scena ad Austin - e dobbiamo sfruttare al meglio ogni momento in pista. Il tempo tra la gara in America e qui è sembrato più lungo che mai, non vedo l'ora di tornare in sella alla mia moto". "Mi sono concentrato su questa gara dall'inizio della stagione - gli fa eco il compagno di box, Jorge Lorenzo - Avendo svolto pochi test sapevo che le prime gare sarebbero state complicate. Jerez è uno dei miei circuiti preferiti. La pista normalmente ha molta aderenza e questo si adatta molto bene al mio stile di guida, a differenza di un paio di tracciati sui quali abbiamo già corso. Sono sicuro che possiamo ottenere un buon risultato con il Team Repsol Honda dopo aver appreso molto nei gran premi di apertura". (ANSA).

F1: Baku, vince Bottas davanti ad Hamilton, 3/o Vettel

(ANSA) - ROMA, 28 APR - Valtteri Bottas su Mercedes ha vinto il Gp dell'Azerbaigian, quarta prova del mondiale di Formula 1. Il circuito di Baku vede l'ennesima doppietta stagionale delle Frecce d'argento, col secondo posto di Lewis Hamilton. Sul podio sale anche Sebastian Vettel con la Ferrari. Quarto posto per Max Verstappen con la Red Bull. (ANSA).

Atletica: maratona Londra,vince Kipchoge,azzurro Rachik 9/o

(ANSA) - LONDRA, 28 APR - Splendida prestazione di Yassine Rachik nella maratona di Londra. Il 25enne bergamasco, bronzo europeo a Berlino 2018, è diventato il quarto italiano di sempre correndo in 2h08:05 e polverizzando il primato personale di 2h12:09, con il nono posto al traguardo. E' il miglior crono di un maratoneta azzurro dal giorno in cui Stefano Baldini firmò il limite nazionale di 2h07:22 proprio a Londra, il 23 aprile 2006. Il portacolori dell'Atletica Casone Noceto, allenato da Alberto Colli, si colloca dietro Baldini nelle liste italiane di sempre, e anche dopo le 2h07:52 di Giacomo Leone e le 2h08:02 di Alberico Di Cecco. Vittoria e poker londinese per il primatista del mondo Eliud Kipchoge in 2h02:37, seconda prestazione assoluta sui 42,195 km, secondo l'etiope Mosinet Geremew 2h02:55 (record nazionale sottratto a Kenenisa Bekele), terzo il connazionale Mule Wasihun in 2h03:16, Quinto Mo Farah, vicinissimo al proprio record europeo in 2h05:39, preceduto anche dall'altro etiope Shura Kitata (2h05:01). Gara donne vinta dalla keniana Brigid Kosgei in 2h18:20, settima prestazione all-time davanti alla vincitrice uscente Vivian Cheruiyot (2h20:14) e alla etiope Roza Dereje (2h20:51).(ANSA).

Nba, Clippers fuori, passano i Warriors

(ANSA) - ROMA, 27 APR - I Clippers non ce l'hanno fatta a buttare giù dal trono i Warriors. In Gara -6 dei playoff Nba la formazione dei campioni in carica si è infatti imposta sui californiani per 129-110, portandosi sul 4-2 nella serie e quindi guadagnando la semifinale di Conference che la vedrà opposta ai Rockets. La squadra di Danilo Gallinari esce a testa alta dai playoff, dopo gare di altissimo livello contro il team campione e candidato alla vittoria finale. La vittoria di Golden State che ha dato il punto decisivo per il passaggio del turno porta soprattutto la firma di Kevin Durant, autore di una partita strepitosa, nella quale ha dominato sotto canestro, segnando 50 punti (suo record) e scompaginando la difesa dei californiani. Di rilievo anche la prestazione di Gallinari, che ha chiuso con un personale di 29 punti. I Clippers sono stati salutati dal pubblico con un grande applauso, alla fine di una stagione esaltante che pochi pronosticavano e che si è fermata al cospetto dei più forti e favoritissimi per il titolo.

F1: Baku, seconde libere a Leclerc poi Vettel

Dopo una mattinata "complicata", con la sospensione e poi la cancellazione della prima sessione di prove libere del gran premio dell'Azerbaigian dopo appena 12 minuti dal via per un tombino saltato che ha danneggiato pesantemente la Williams di George Russell, nelle seconde libere e' stata la Ferrari di Charles Leclerc a far segnare il miglior tempo (1:42.872). Secondo a 3.24 Sebastian Vettel, poi Hamilton su Mercedes e Verstappen con la Red Bull con Bottas, Kvyat, Sainz, Albon, Gasly e Norris a chiudere la top 10.

Basket: Nba playoff, Spurs battono Nuggets, si va a gara -7

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Sarà la settima e ultima sfida tra i San Antonio Spurs e i Denver Nuggets a stabilire quale delle due formazioni accederà alle semifinali Nba, dove affronterà la già qualificata Portland. Nella gara 6 giocata stanotte infatti gli Spurs di Marco Belinelli hanno battuto i loro rivali per 120-103 e pareggiato il conto delle sfide del primo turno dei playoff, le due squadre sono ora sul parziale di 3-3 e l'ultima partita sarà dunque quella decisiva per passare il turno. Nella gara di stanotte non sono mancate le sorprese, i Nuggets erano favoriti, anche per l'andamento della stagione che li ha visti sempre protagonisti, e il loro marcatore numero uno, cioè il serbo Nikola Jokic è andato a segno con ben 43 punti (con 12 rimbalzi e 9 assist). Ma i texani non si sono lasciati intimorire e hanno macinato gioco e punti anche loro, e alla fine di una gara a lungo equilibrata l'hanno avuta vinta grazie anche ai 26 punti personali di LaMarcus Alridge e ai 25 di DeMar DeRozan. (ANSA).

Tennis: Barcellona, Medvedev e Nishikori ai quarti

Kei Nishikori e Daniil Medvedev sono i primi due tennisti promossi ai quarti del torneo di Barcellona, in corso sulla terra rossa della capitale catalana. Il giapponese, n.7 Atp e quarta testa di serie - l'unico in grado negli ultimi 16 anni di interrompere l'egemonia spagnola in terra catalana con la doppietta 2014-2015, ha sconfitto per 6-1 6-3 il Next Gen canadese Felix Auger-Aliassime, 18 anni e n.31 del ranking mondiale. Passa il turno anche il russo Daniil Medvedev, n.14 Atp, che ha superato l'americano Mackenzie McDonald 6-3 6-2.

Playoff Nba: Clippers battono Golden State, super Gallinari

(ANSA) - ROMA, 25 APR - Trascinati da un super Danilo Gallinari e Lou Williams, Los Angeles espugna la Oracle Arena, batte Golden State 129-121 e riapre il discorso qualificazione (ora 3-2 per i campioni in carica). In una gara-5 davvero emozionante, i Clippers resistono a un Kevin Durant mostruoso (45 punti). Una gara tra l'altro partita in salita per gli ospiti che piazzano un quarto da oltre 40 punti. Ma Los Angeles non sbanda e grazie anche alla prova monstre dell'azzurro (26 punti e 7 rimbalzi) resta in partita. Poi sale in cattedra lo scatenato Durant che nella ripresa dà il meglio di sè fino a far esplodere l'Arena con la schiacciata del 116 pari. Non basta però perchè dall'altra parte del parqet c'è un Williams in serata di grazia e che, con 9 punti in fila, riporta avanti i suoi: alla fine in referto parla di 33 punti e 10 assist. Ora la serie torna allo Staples Center, dove i Clippers proveranno a giocare un altro scherzo ai campioni Nba e forzare una insperata gara-7. Nell'altra gara della notte, Houston si impone 100-93 su Utah e stacca il pass per le semifinali di Conference, trascinata dal solito Harden (26) e dalla propria difesa. (ANSA).