F1: Austria, 1/e libere a Hamilton, Vettel è in scia

Lewis Hamilton ha ottenuto il miglior tempo al termine della prima sessione delle prove libere del gp di Austria di Formula 1. Il pilota Mercedes, leader del mondiale, ha fermato il cronometro sull'1'04"838. Secondo crono per la Ferrari di Sebastian Vettel, staccato da soli 144 millesimi. Segue la Mercedes di Valtteri Bottas (+0.161). Quarta la Ferrari di Charles Leclerc (+0.303). Quinta e sesta le Red Bull di Max Verstappen e Pierre Gasly (rispettivamente +0.422 e +0.540). Quindi la McLaren di Carlos Sain jr. (+0.664), la Renault di Daniel Ricciardo (+1"008) e la Haas di Kevin Magnussen (+1"038). Chiude la top ten la McLaren di Lando Norris (+1"287). (ANSA).

Gallerie

F1: Austria, 1/e libere a Hamilton, Vettel è in scia

Lewis Hamilton ha ottenuto il miglior tempo al termine della prima sessione delle prove libere del gp di Austria di Formula 1. Il pilota Mercedes, leader del mondiale, ha fermato il cronometro sull'1'04"838. Secondo crono per la Ferrari di Sebastian Vettel, staccato da soli 144 millesimi. Segue la Mercedes di Valtteri Bottas (+0.161). Quarta la Ferrari di Charles Leclerc (+0.303). Quinta e sesta le Red Bull di Max Verstappen e Pierre Gasly (rispettivamente +0.422 e +0.540). Quindi la McLaren di Carlos Sain jr. (+0.664), la Renault di Daniel Ricciardo (+1"008) e la Haas di Kevin Magnussen (+1"038). Chiude la top ten la McLaren di Lando Norris (+1"287). (ANSA).

Paraguay ko ai rigori, Brasile in semifinale Coppa America

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Il Brasile batte il Paraguay ai rigori e vola in semifinale di Coppa America. Partita ricca di tensione, con i verdeoro che, pur in superiorità numerica per oltre mezzora, non riescono ad avere ragione dei paraguaiani e a un certo punto vedono materializzarsi i fantasmi del 2011 e 2015 quando, in circostanze analoghe, finirono ai rigori e furono eliminati. Ma stavolta le cose sono andate in maniera opposta e alla fine sono i brasiliani a festeggiare il passaggio di turno con un 4-3 propiziato dagli errori dal dischetto di Gomez e Gonzalez che condannano il Paraguay. Per la Selecao sono andati in gol Willian, Marquinhos, Coutinho e Gabriel Jesus, per una vittoria che dà morale e lancia il Brasile verso i piani alti della Coppa America, pur avendo poco brillato finora. Decisivo l'ex portiere della Roma Alisson, che ha parato il primo rigore dei paraguaiani, spianando la strada al successo finale dei suoi. (ANSA).

Vela: Soldini "Tecnologia ha cambiato vita anche in mare"

"La tecnologia ha cambiato la nostra vita a terra, ma l'ha cambiata anche in mare. Non dobbiamo averne paura, ma accompagnarla. Se 10 anni fa l'America's Cup non avesse rivoluzionato il modo di andare a vela, con barche e catamarani che corrono sull'acqua, le cosiddette 'barche volanti', oggi non saremmo arrivati a questo punto, vivendo anni super-entusiasmanti". Così Giovanni Soldini, ospite del Forum dell'ANSA. "La barca è per me un piccolo mondo, dove sono condensati tutti i problemi del mondo: dai rifiuti alla gestione dell'energia, e poi l'acqua, il cibo, l'ordine, la psicologia dei componenti di un equipaggio. Senza dimenticare che, quando si va lontani, si deve essere preparati ad affrontare imprevisti: dalla medicina, ai motori, ai computer. Quando ho fatto il mio promo giro del mondo - ricorda Soldini - parlavo con un radioamatore ogni 3 giorni; oggi c'è internet, possiamo mandare video e avere tutte le informazioni meteo, insomma è tutto supportato dalla tecnologia e si è alzata l'asticella".

Calcio: derby Inter-Milan per Vidal, che piace tanto a Conte

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - L'Inter punta a rinforzare il centrocampo, a prescindere dalla possibile partenza di Radja Nainggolan verso altri lidi e dagli arrivi dei giovani Barella o Sensi, quest'ultimo nel mirino anche del Milan. Il Mundo Deportivo oggi parla di un interessamento del club nerazzurro per Arturo Vidal, centrocampista del Barcellona, con il quale Antonio Conte ottenne risultati eccellenti quando allenava la Juventus, dove il cileno giocò per tre stagioni. Vidal, classe 1987 e attualmente impegnato in Copa America, è arrivato al Camp Nou un anno fa, proveniente dal Bayern Monaco: col tempo è riuscito a calarsi nella nuova realtà, senza però mai entusiasmare il pubblico. Il cileno ha rifiutato un'offerta dalla Cina e pur, restando una pedina importante nello scacchiere dei blaugrana, potrebbe comunque optare per un clamoroso ritorno in Italia, alle dipendenze dell'allenatore che, di fatto, lo ha lanciato fra il 2011 e il 2014. Su Vidal ci sarebbe anche il Milan. (ANSA).

"Noi meglio in campo che in cucina"

(ANSA) - ROMA, 26 GIU - "Sempre più forti, noi contro tutti. Perché forse adesso ci credete anche voi che stiamo meglio in campo che in cucina". Barbara Bonansea esulta e punge gli 'scettici' all'indomani dell'ennesimo successo delle azzurre della nazionale di calcio ai mondiali di Francia. L'attaccante della Juventus e dell'Italia carica in vista dei quarti di finale in programma sabato contro l'Olanda: "Siamo tra le otto migliori al mondo e non molliamo niente" scrive su Instagram Bonansea, e il post ha ricevuto subito oltre ventimila like. (ANSA).

F1: Austria, Vettel "mai vinto qui, vorrei provarci"

(ANSA) - ROMA, 26 GIU - Al gran premio d'Austria per vincere. Nella sua stagione forse più difficile in carriera, Sebastian Vettel ricorda che non è mai salito sul gradino più alto del podio allo Spielberg, il circuito dove domenica si correrà il gran premio d'Austria di F1, nona prova del mondiale. Il pilota della Ferrari è fiducioso e non nasconde il suo obbiettivo: "senza dubbio è una pista sulla quale mi piacerebbe vincere, sono già salito sul podio, ma la vittoria ancora no. Vorrei provarci". E così rimettere in carreggiata una stagione piuttosto compromessa: "Su questa pista -dice il tedesco della rossa- bisogna fare tutto alla perfezione anche se è molto corta e si gira in poco più di un minuto. Anche qui è importante garantirsi una buona posizione di partenza per poter avere una gara positiva la domenica".(ANSA).

Di Biagio, non allenerò più U21 ma non è mio fallimento

(ANSA) - BOLOGNA, 25 GIU - "Non sarò più l'allenatore dell'Under 21". Lo ha detto Luigi Di Biagio, nella conferenza stampa post Europei, dopo l'eliminazione dell'Italia. "Abbiamo fatto un ottimo lavoro - ha detto - abbiamo fatto crescere tanti ragazzi, siamo stati competitivi contro squadre forti, tanti ragazzi sono andati in Nazionale maggiore. Il risultato non è positivo, ma non è un fallimento per me". (ANSA)

Armani, felice per Milano olimpica, italiani sanno fare

(ANSA) - MILANO, 25 GIU - "Non nascondo di aver seguito con emozione l'annuncio in diretta e sono davvero felice che la scelta sia caduta su Milano. Credo davvero che la città saprà accogliere e gestire al meglio, con il pragmatismo che la contraddistingue, un evento così importante. Saprà coglierne l'opportunità di sviluppo così come è stato per Expo 2015". Così Giorgio Armani commenta l'assegnazione dei Giochi 2026 a Milano-Cortina. (ANSA).

Giochi 2026: Malagò, a membri Cio risposte efficaci

(ANSA) - LOSANNA, 24 GIU - "Le risposte sono state molto brillanti, efficaci. I membri Cio erano contenti di quello che abbiamo detto". Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, dopo la presentazione di Milano-Cortina per i Giochi invernali 2026: "Ci hanno anche chiesto della legacy post Giochi, del sistema di trasporti, dell'opportunità di studiare protocolli con nazioni africane e asiatiche non molto coinvolte nei Giochi invernali, e su tutte le garanzie. Con una risposta chirurgica il sottosegretario Giorgetti ha spiegato nei dettagli". (ANSA).

Calcio: a Roma Fonseca, "felice, motivato ed emozionato"

(ANSA) - FIUMICINO (ROMA), 24 GIU - "Felice, emozionato e molto motivato". Queste le prime parole del nuovo tecnico della Roma, Fonseca, subito dopo il suo arrivo nella Capitale. Elegante, in completo blu chiaro, camicia bianca con fazzoletto dello stesso colore nel taschino della giacca, sorridente, l'allenatore è stato accolto all'arrivo da alcuni rappresentanti del club che, scortati dalle forze dell'ordine, lo hanno poi accompagnato fino all'uscita del terminal 3 dove, nel frattempo, si erano posizionate diverse troupe televisive, fotografi e giornalisti. L'arrivo di Fonseca non ha lasciato indifferenti i molti passeggeri in transito in quel momento che hanno assistito all'"assalto" della stampa nei confronti dell'allenatore portoghese che, per alcuni istanti, si è quindi lasciato riprendere con la sciarpa della Roma tenuta stesa con le mani davanti al petto. Alle insistenti domande dei giornalisti, che lo hanno letteralmente circondato fino al momento della salita a bordo dell'auto della società che era pronta ad attenderlo all'esterno del terminal, Fonseca si è limitato a rispondere dicendo di sentirsi "felice, emozionato e molto motivato". (ANSA).