L'ultimo abbraccio del mondo della cultura e dell'arte a Francesco Dal Bosco

Erano più di 300 nella sala del commiato laico al cimitero di Trento per dire addio a Francesco Dal Bosco, morto a 62 anni: molti personaggi del mondo della cultura e dell'arte, tra i quali l'assessore alla cultura del comune Corrado Bungaro, l'onorevole Emanuela Rossini, il critico d'arte Maurizio Scudiero, il critico cinematografico Gianluigi Bozza, ma soprattutto i tanti amici che hanno condiviso con il cineasta trentino parte del cammino artistico che ha spaziato nella musica, nella poesia, nel cinema e nell'arte. Hanno voluto ricordarlo il regista Stefano Consiglio, che con Dal Bosco ha realizzato "La camera da letto", poema omonino di Attilio Bertolucci, presentato a Venezia, Fabrizio Varesco, che ha condiviso con Dal Bosco gli anni della sperimentazione multimediale. Gli interventi più commoventi sono stati quelli del figlio Michele e dei tanti amici, da Stefano Giordano a Roberto Gozzaldi, da Consiglio al nipote che l'ha definito l'ultimo degli artisti ribelli (foto Daniele Panato)