verso l’assemblea 

Itas, depositate le due liste ma ancora si sta trattando

TRENTO. E il primo passo è fatto. Ieri le due fazioni che si contrappongono per la guida dell’Itas hanno depositato le loro liste. Ma ancora ci sono trattative in corso tra le due parti. Per...

TRENTO. E il primo passo è fatto. Ieri le due fazioni che si contrappongono per la guida dell’Itas hanno depositato le loro liste. Ma ancora ci sono trattative in corso tra le due parti. Per presentare una lista unica in grado c’è tempo fino all’assemblea del 24 aprile. Anche durante l’assemblea dei delegati, con il consenso dei candidati, si potrebbero unire le due liste e presentare una proposta unitaria al voto. E proprio per questo si sta trattando. Anche se, al momento, le due parti sembrano molto lontane. Da una parte c’è l’attuale governance che ha voluto chiamare la propria lista, e sembra quasi un ossimoro, profondo rinnovamento. Non molto profondo visto che ben sei componenti della lista fanno parte dell’attuale cda e oltre a questi ci sono anche il direttore generale Raffaele Agrusti e l’ex direttore finanziario Luciano Rova. La lista guidata da Lorenz vede anche il vicepresidente Giuseppe Consoli, Raffaele Agrusti, Giancarlo Bortoli, attuale consigliere, Gerhart Gostner consigliere uscente, Pierpaolo Marano, avvocato e professore, esperto in materia assicurativa a livello internazionale, Mario Ramonda imprenditore settore abbigliamento e distribuzione, Andrè Seifert, esperto materia assicurativa, esponente dei soci sovventori, Alexander Von Egen, consigliere uscente, Giovanni Polonioli, avvocato, amministratore di società nel settore energetico, Luciano Rova direttore generale Valpiave. La lista guidata dall’avvocato Andrea Girardi, invece, vede candidati, oltre a lui, Maria Teresa Bernelli, docente all’Università di Trento, Paolo Vagnone, esperto di assicurazioni che ha lavorato anche ai Lloyd’s di Londra, Franco Cerri, Sergio Fedrizzi, Clive Mendes, Laura Nieri, Walter Pardatscher, amministratore delegato dell’A22, Elmar Pichler Rolle, ex Obmann della Svp, Sergio Barbacovi, Dario Manzana, figlio di Fausto Manzana patron della Gpi, e gli avvocati Gabriele Taddei e Luca Odorizzi.