IL FATTO

Trento, trovato senza biglietto sul bus, aggredisce il controllore: arrestato

L'episodio in via Bolzano: l'uomo ha spintonato anche i vigili urbani, che l'hanno bloccato usando lo spray urticante in dotazione

TRENTO. Un controllore di Trentino Trasporti aggredito da un uomo sorpreso senza biglietto valido. E' accaduto oggi, quando una pattuglia della polizia locale in servizio nella zona sud di Trento, alle 13.30 circa, ha raggiunto via Bolzano dove era stata segnalata una persona che creava problemi sull’autobus n. 17.

Giunti alla fermata, gli operatori hanno notato tre controllori della Trentino Trasporti scendere dal mezzo seguiti da una persona di colore, visibilmente nervosa ed agitata che gridando si scagliava contro uno dei controllori, afferrandolo con violenza all’altezza della cintura, spingendolo con forza contro una recinzione di metallo che delimita la sede stradale da una proprietà privata.

Gli agenti, nel tentativo di contenere l'aggressione portata dallo straniero hanno subito la reazione violenta di quest'ultimo che li ha spintonati strattonandoli per la divisa e spingendoli violentemente per allontanarsi. Solo dopo l'impiego dello spray urticante in dotazione e con l'aiuto del personale della Trentino Trasporti sono riusciti a bloccare il soggetto e ad ammanettarlo.

La persona, di nazionalità nigeriana, in attesa di rinovo di permesso di soggiorno, si era presentata visibilmente alterata e con chiari sintomi riconducibili all’assunzione di bevande alcoliche. E' stata pertanto dichiarata in stato di arresto per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, realizzata sia contro gli agenti della polizia locale di Trento che contro i controllori di Trentino Trasporti, ai quali la legge riconosce la qualifica di pubblici ufficiali.

Secondo quanto riferito dagli operatori di Trentino Trasporti, il cittadino nigeriano era stato trovato a bordo del mezzo pubblico senza biglietto valido. Al momento della stesura del verbale per l'applicazione della sanzione, il soggetto si è innervosito inveendo contro i controllori e sempre più alterato ha battuto i pugni contro la carrozzeria dell’autobus gridando e spaventando gli altri passeggeri, ragione per cui alla fermata di via Bolzano i controllori lo hanno invitato a scendere dell’autobus.

Dell’arresto è stato informato il Pm di turno, che diponeva di procedere con il rito direttissimo che si svolgerà domani in tribunale a Trento. Nella colluttazione gli agenti della polizia locale e i controllori di Trentino Trasporti hanno riportato escoriazioni e lesioni di contenuta entità.