IL RICONOSCIMENTO

Trento, la pasticceria Filippi & Gardumi diventa "bottega storica"

Il laboratorio si trova nel quartiere della Bolghera dal 1958

TRENTO. La pasticceria "Filippi & Gardumi" di Trento ha ricevuto oggi la targa di "bottega storica" per i 60 anni di attività. Stamattina l'assessore alle politiche economiche del Comune, Roberto Stanchina, ha consegnato a Renzo Gardumi, figlio di uno dei fondatori e attuale titolare, la targa celebrativa. Alla cerimonia ha partecipato anche Bruno Filippi, oggi in pensione, che assieme a Mario Gardumi, nel maggio 1958, aprì il laboratorio nel quartiere della Bolghera, dove si trova ancora oggi.

Filippi & Gardumi "bottega storica". E l'assessore Stanchina diventa pasticciere

La celebre pasticceria ha ricevuto oggi la targa di 'bottega storica" per i 60 anni di attività. Stanchina ha consegnato la targa celebrativa a Renzo Gardumi, figlio di uno dei fondatori e attuale titolare (foto agenzia Panato). LEGGI L'ARTICOLO: presente anche Bruno Filippi, oggi in pensione, che assieme a Mario Gardumi, nel maggio 1958, aprì il laboratorio

Nella grande famiglia dei dipendenti oggi ci sono anche due fratelli kosovari, scappati dalla guerra della fine degli anni Novanta, accolti e aiutati a rifarsi una vita qui. Nulla di strano, per Renzo Gardumi, che ogni giorno distribuisce brioche gratis ai senzatetto che gravitano intorno alla zona dell'ospedale.

"Filippi & Gardumi" in questi sessant'anni non è stata solo un'azienda, ma anche una scuola: «Sette dei nostri pasticceri, dopo aver imparato il mestiere, se ne sono andati mettendosi in proprio», ricorda orgoglioso Bruno Filippi. Ma c'è anche chi alla pasticceria della Bolghera ha dedicato la vita: Corrado Benedetti, per esempio, nel laboratorio ha passato 40 anni, iniziati da apprendista e conclusi da Maestro del Lavoro.