IL CASO

Trento, il Tar respinge la richiesta di sospendere i mercatini

Bocciato il ricorso di Carollo (nella foto dell'agenzia Panato). Il 14 dicembre seduta sull'affido all'Apt. Il Comune: "Ora prevalga la condivisione"

TRENTO. Il Tar di Trento ha respinto la richiesta della società Everness di Agostino Carollo di sospendere l'inizio dei mercatini di Natale. I giudici si sono espressi contro la richiesta di sospensiva dell'ordinanza del Comune di occupazione di suolo pubblico in piazza Fiera e piazza Battisti.

Il Tar deve ancora pronunciarsi sull'affido dei mercatini all'Apt, questione che sarà affrontata in una prossima pubblica udienza prevista per il 13 dicembre. «Quello sul Mercatino di Natale - si legge in una nota del Comune - è stato un contenzioso che ha penalizzato la città e la sua immagine. L'auspicio è che, accantonata la controversia, tutti i soggetti coinvolti si mettano al lavoro in un clima di condivisione, per il bene di Trento e di tutto il Trentino».

Sul caso interviene anche Andrea Merler, presidente della commissione di vigilanza del Comune, esprimendo "soddisfazione in quanto i danni, sia d’immagine, che economici sarebbero stati enormi. Peso atto di ciò occorre ora adottare un nuovo regolamento per l’organizzazione dei Grandi Eventi sulla nostra città. Tali manifestazioni non possono sottrarsi al rispetto dei principi di libera concorrenza, trasparenza e terzietà dell’agire amministrativo. Il Regolamento servirà anche a non esporre l’Amministrazione e la città a rischi e ricorsi, come accaduto quest’anno".