SICUREZZA

Trento, controlli della polizia ai mercatini di Natale: due arresti

Il primo, trovato in possesso di un sacchetto di marijuana, ha minacciato gli agenti, il secondo aveva avuto la revoca della sospensione della carcerazione

TRENTO. Intensificati i controlli ai mercatini di Natale di Trento, disposti dal questore Giuseppe Garramone, contro i furti e lo spaccio.

Nelle ultime ore la polizia ha arrestato due cittadini stranieri. Il primo, un senegalese di 26 anni, bloccato in piazza Dante ha estratto un coltello con cui avrebbe minacciato gli agenti, poi, trovato in possesso di un sacchetto di marijuana, ha reagito colpendo un poliziotto al volto. Da qui l'arresto minaccia aggravata, violenza, lesione a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente. Il secondo arrestato è un tunisino di 28 anni, cui è stato revocato il decreto di sospensione della carcerazione.

Il nordafricano, che deve scontare la pena di un anno e 10 mesi di reclusione, era stato giudicato colpevole di reati contro la persona commessi a Trento nel 2017.