IL FATTO

Trento, "abbraccia" con la forza un'anziana e le ruba il cellulare all'uscita dal cimitero

Violento episodio ieri, domenica 10 febbraio. La donna ha fornito una descrizione precisa dell'uomo, un nordafricano bloccato a poca distanza dai carabinieri: è in stato di arresto

TRENTO. Immobilizzata e deubata del cellulare. Vittima dell'inquietante episodio un'anziana aggredita ieri, domenica 10 febbraio, verso le 13 e 30, mentre stava uscendo dal cimitero di via Giusti.

In quel mentre, ha visto un giovane uomo venirle incontro e abbracciarla in modo molto vigoroso, quasi violento. Non era un abbraccio affettuoso, ma solo il modo per tenerla ferma mentre le sfilava il telefono cellulare dalla borsetta.

L’anziana, però, ha avuto la forza d’animo di reagire e di urlare. La scena è stata vista da alcuni passanti che hanno subito chiamato il 112 con il telefonino. I carabinieri sono arrivati nel giro di pochissimi minuti. L’anziana ha fornito loro una descrizione sommaria, ma molto precisa, di quel giovanotto che le aveva sfilato il telefonino dalla borsa.

Così i carabinieri del nucleo radiomobile insieme a quelli della stazione di Trento si sono messi in caccia. In pochi minuti hanno trovato l’uomo in via Perini. Si trattava di un giovane nordafricano che ancora correva. L’uomo è stato riconosciuto dai testimoni e dall’anziana. Così, per lui sono scattate le manette.