TRENTO

Lotta alla criminalità, 5 gli arresti della Polizia negli ultimi giorni

Tra martedì 9 gennaio ed oggi, 11 gennaio, sono 5 le persone arrestate, 4 quelle denunciate ed una cinquantina quelle identificate. 

 

TRENTO. Proseguono i controlli della squadra mobile della Polizia di Trento in centro città.  In maniera particolare nel corso degli ultimi giorni gli agenti hanno arrestato un 36enne tunisino per revoca arresti domiciliari per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti; un italiano residente a Levico del 1962, E.S. le sue iniziali, per furto di portafoglio all'interno dell'istituto professionale Enaip di via Asiago avvenuto nella giornata di ieri, mercoledì 10 gennai; un altro cittadino tunisino del 1986, E.K.H. le iniziali, per detenzione di sostanze stupefacenti, resistenza e lesioni nei confronti di pubblico ufficiale. 

Inoltre è stata disposta una misura cautelare di collocamento in comunità nei confronti di un ucraino di 17 anni - C.A. - per maltrattamenti in famiglia ed un'unificazione di pene per R.L., albanese del 1988, per uso di atto falso, atti persecutori e furto in appartamento. 

"Il controllo del territorio e le conseguenti attività di prevenzione - commenta il capo della Squadra Mobile di Trento Salvatore Ascione -, rappresentano il punto di partenza per tutte le azioni di contrasto delle attività criminali. Gli arresti della Squadra Mobile e della Squadra Volante, confermano la bontà dell’importante lavoro di repressione voluto dal Questore D’Ambrosio, che negli ultimi giorni ha portato all’ arresto di alcuni latitanti e trafficanti di droga che tentavano di insidiarsi nelle piazze trentine".