La neve in Trentino: ancora blackout e strade chiuse

Uno stop alla fornitura di elettricità si è verificata sull'altopiano di Lavarone a causa della caduta di alcuni alberi sulle linee dell'alta tensione. chiusa la statale 249 fra Folgarida e Madonna di Campiglio

TRENTO. Ancora disagi in Trentino per la nevicata, accompagnata da forte vento, che ha causato problemi di viabilità e black out elettrici.

Uno stop alla fornitura di elettricità si è verificata sull'altopiano di Lavarone a causa della caduta di alcuni alberi sulle linee dell'alta tensione. Sul posto stanno operando vigili del fuoco e tecnici.

Risolti invece gli analoghi problemi che si erano verificati in val di Fiemme. Restano fuori casa ancora gli abitanti della frazione Ponciach di Faver, evacuati per la minaccia di piante cariche di neve.

Squadre di vigili del fuoco sono ancora al lavoro in numerose zone della provincia per tagliare i rami pericolanti e liberare le strade. A causa proprio della caduta di alberi, è stata chiusa la statale 249 fra Folgarida e Madonna di Campiglio.

Rimane chiuso anche il passo di San Lugano, sulla statale 48 delle Dolomiti. Cavalese è quindi raggiungibile con deviazioni sulla Valfloriana e la val di Cembra. Restano chiusi anche i passi San Pellegrino, Lavazè e Fedaia. Meteotrentino non prevede altre precipitazioni.