Ivano Fracena, una von Wolkenstein alla corte del Belgio

IVANO FRACENA. Una von Wolkenstein alla corte dei reali del Belgio. E con lei un pezzo di Ivano Fracena. Proprio così, la famiglia reale belga ha recentemente annunciato il fidanzamento del rampollo...

IVANO FRACENA. Una von Wolkenstein alla corte dei reali del Belgio. E con lei un pezzo di Ivano Fracena. Proprio così, la famiglia reale belga ha recentemente annunciato il fidanzamento del rampollo Amedeo, nipote di re Alberto e della regina Paola con Elisabetta Maria Rosboch von Wolkenstein, italiana, giornalista a New York, nata 26 anni fa a Roma. La notizia arriva direttamente dal Belgio tramite Daniele Pasquazzo che scrive al suo concittadino, ex sindaco, Maurizio Pasquazzo, per saperne di più. «E' una discendente dei Wolkenstein? In tal caso saremmo tutti invitati a nozze» scrive Daniele Pasquazzo.

Probabilmente i cittadini del piccolo paesino arroccato attorno al maniero non saranno presenti al ricevimento reale, però la discendenza c'è, eccome. «L'ultimo Wolkenstein a Castel Ivano è il conte Antonio Wolkenstein-Trostburg morto nel 1913. Ambasciatore a Parigi e Pietroburgo, sposato con la contessa Maria Schleinitz, donna colta e raffinata. Insieme trasformarono il castello che stava quasi per diventare un ampia fattoria feudale in un salotto letterario di fama internazionale», spiega Maurizio, che con il figlio Giacomo ha approfondito la ricerca ad Elisabetta Maria Rosboch von Wolkenstein. «E' effettivamente discendente della famiglia "Wolkenstein-Trostburg" che è stata proprietaria del Castello. Suo padre ha ereditato il cognome von Wolkestein dalla nonna (la mamma della mamma) Maria, che è nata nel 1882 ed era figlia di Wilhelm, fratello del già citato Antonio, nato nel 1836 e morto nel 1915 a Trento», conclude Giacomo. (m.c.)