In preda all’alcol e all’hashish aggredisce i carabinieri

TRENTO. La tradizionale festa di San Martino a Predazzo, la sera di sabato 11 novembre, ha rischiato di trasformarsi in rissa a causa degli abusi alcoolici, e non solo, di un giovane che ha avuto...

TRENTO. La tradizionale festa di San Martino a Predazzo, la sera di sabato 11 novembre, ha rischiato di trasformarsi in rissa a causa degli abusi alcoolici, e non solo, di un giovane che ha avuto anche la non brillante idea di scagliarsi contro i carabinieri che erano intervenuti per calmare le sue intemperanze.

In occasione dei rituali festeggiamenti popolari di S. Martino che hanno luogo ogni anno nel centro di Predazzo, ai quali partecipano migliaia di persone, i carabinieri hanno proceduto al controllo di un giovane alquanto esagitato in preda ai fumi dell’alcool ed all’assunzione di sostanza stupefacente che all’atto dell’accertamento ha tentato in maniera ostinata ed aggressiva di sfuggire alle verifiche di polizia. I fuochi che alle 20 hanno incominciato ad ardere sui fianchi delle montagne ognuno per rione hanno illuminato la notte e intanto il rintocco delle campane ha segnalato l'inizio dei festeggiamenti. Dei momenti unici e molto suggestivi conditi dai rumori dei campanacci e i suoni di corni degli abitanti della zona che discendono dai falò verso il paese percorrendo la "via dei campanacci". I carabinieri hanno controllato molta gente, tra cui il giovane che ha dato in escandescenze. I carabinieri con estrema difficoltà sono riusciti a bloccare ed accompagnare in caserma il giovane che anche in quei locali si è dimostrato estremamente aggressivo nei confronti di militari intervenuti. Il giovane veniva quindi denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale, ubriachezza e segnalato come assuntore di droga al Commissariato del Governo di Trento.