ELEZIONI PROVINCIALI

I big della politica in campo per le Provinciali trentine

Oggi è il giorno di Giorgia Meloni, in arrivo Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Paolo Gentiloni

TRENTO. Si riavviva negli ultimi giorni una campagna elettorale, con tanti big nazionali presenti in Trentino. Oggi, 11 ottobre, interverrà in città, alle 18 in piazza Lodron, la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Ma l’elenco dei nomi che si spenderanno per Maurizio Fugatti e per il centrodestra è lunghissimo e tra questi spicca quello di Silvio Berlusconi, che giovedì prossimo (18 ottobre) sarà al Muse a dare la propria benedizione personale alla coalizione trentina. Il Cavaliere, a Merano in questi giorni per il suo consueto periodo di cure termali, è il colpo a sensazione. Berlusconi è stato convinto dalla coordinatrice regionale di Forza Italia, Michaela Biancofiore, per il fatto che la coalizione ed il partito si trovano di fronte a un passaggio cruciale. Ecco allora che il Cavaliere giovedì scenderà a Trento per intervenire nell’anfiteatro più prestigioso della città, il Muse: l’ultima visita di Berlusconi in città era stata alla Cooperazione, e si parla ormai di 10 anni orsono, quando era intervenuto a supporto dell’allora candidato presidente, Sergio Divina che si contrapponeva, fu poi sconfitto, a Lorenzo Dellai.

Ha preso forma intanto la prima parte del tour in Trenttino del leader della Lega Matteo Salvini. Il ministro dell’Interno sabato 13 ottobre visiterà diversi comuni, prendendo le mosse da Aldeno, il paese del segretario Mirko Bisesti, impegnato in prima persona come capolista per la Lega il 21 ottobre. Bisesti (che con Salvini ha iniziato 9 anni fa un’esperienza europea che lo ha portato a diventare funzionario in quel di Bruxelles) porterà, alle 15, il leader del partito alla Cantina sociale di Aldeno. Sono poi previste tappe in Vallagarina, sino ad Ala, ed una serie di incontri in Valsugana, con Salvini che scenderà fino a Borgo. Non ci saranno comizi in senso stretto. Il vicepremier tornerà a Trento venerdì 19 per la chiusura: in forse piazza Dante. Per questioni di sicurezza si potrebbe virare su piazza Fiera. 

Lunedì arriverà il governatore del Veneto Luca Zaia, oltre al presidente della commissione Tesoro e Finanze del Senato Alberto Bagnai e al viceministro dell'Economia Massimo Garavaglia. Per Fi attesi anche Adriano Galliani, Anna Maria Bernini e Mariastella Gelmini.

Parata di ministri anche per M5s con Alberto Bonisoli (domani), Sergio Costa (domenica) e Danilo Toninelli (lunedì).

Il centrosinistra attende il segretario del Pd Maurizio Martina e l’ex premier Paolo Gentiloni.