GIUSTIZIA

Giustizia tributaria a Trento: 420 le cause nel 2018

Diminuiscono di 98 unità i procedimenti pendenti rispetto all'anno precedente

TRENTO. Sono stati 420 i procedimenti definiti dalla Commissione tributaria di primo grado nel 2018 e la giacenza è di 818 controversie. Un dato fisiologico secondo Corrado Pascucci, presidente della Commissione tributaria di secondo grado, che ha tenuto la relazione per l'inaugurazione dell'anno giudiziario della giustizia tributaria a Trento, a palazzo Geremia. Gli arretrati sono stati abbattuti di 98 procedimenti. I procedimenti pendenti dal 2017 erano 916 e quelli giunti nel 2018 sono stati 322.

Vittoria ai contribuenti nel 37% dei casi. Le richieste di sospensione dell'esecuzione dell'atto impugnato sono state 110, 105 decise. I contenziosi hanno riguardato quasi tutti i tipi di tributi, soprattutto Irpef, Ires, Iva e Irap.

La Commissione di secondo grado ha definito 112 provvedimenti e ne restano 159. Quelli pendenti dal 2017 erano 179 e nel 2018 ne sono pervenuti 92. L'abbattimento è di 20. Le sentenze favorevoli ai contribuenti sono state il 23%, quelle agli uffici il 46% e le restanti intermedie.