TRENTO

Aveva un manganello e un tirapugni in cabina, denunciato autista di autocarro

Le armi sono state rinvenute oggi, 24 agosto, dalla Polizia Locale di Trento durante un normale controllo in via Sanseverino

TRENTO. Nell'ambito dei controlli di polizia stradale effettuati dalla Polizia Locale di Trento, una pattuglia in via Sanseverino ha fermato un autocarro con rimorchio, condotto da un cittadino di nazionalità polacca di anni 36, per sottoporlo alle normali verifiche sul rispetto delle normative riguardanti i tempi di guida e la velocità.

Durante le fasi del controllo, uno degli agenti ha notato che all'interno della cabina di guida erano presenti due strumenti atti ad offendere, classificati come armi. Nello specifico sono stati rinvenuti un manganello modello tonfa (un'arma tradizionale tipica di origine delle arti marziali orientali composta da un'impugnatura lunga 12cm, e da un corpo di lunghezza variabile dai 50 ai 60 cm circa) ed un tirapugni.

Entrambi gli oggetti sono, per la normativa italiana, strumenti atti ad offendere e per i quali, sia per l'acquisto che la loro detenzione è necessario essere in possesso di apposita licenza.

Il personale è così intervenuto ha provveduto a denunciare il conducente e a porre sotto sequestro le armi.