LA PROTESTA

Agricoltori e allevatori in piazza a Trento contro lupo e orso

Numerosissima la rappresentanza che ha aderito all'iniziativa di Coldiretti

Leggi anche - Fugatti in piazza: "Grandi carnivori troppi e pericolosi"

Guarda le foto - Coi trattori in piazza Dante

La reazione - Enpa, su lupi e orsi basta campagne d'odio

TRENTO. Successo nei numeri per l'iniziativa di Coldiretti che ha portato in piazza, piazza Dante nello specifico, gli agricoltori e gli allevatori trentini, per far sentire la loro voce sulla tematica legata ai grandi carnivori, lupi ed orsi. 

In piazza anche la carpretta Cappuccetto rosso, animale simbolo della protesta perché scampata ad un attacco. 

Sono stati esposti striscioni e cartelli con le scritte "#Stoconcappuccettorosso", "I nostri animali non sono meno importanti di quelli selvatici", "Senza l’uomo la montagna muore", "Agricoltura = presidio del territorio". Alcuni allevatori mostrano sullo smartphone le immagini dei loro animali sbranati.

"Se non si risolve il problema - dicono gli agricoltori - si rischia l’abbandono di interi territori con la fine di un’economia di montagna che da sempre tutela l’ambiente dal dissesto idrogeologico e promuove le produzioni agricole Made in Italy più sostenibili".