ALTO GARDA

A bordo del trenino per cenare fra Nago e Torbole

Va in scena la nuova degustazione a tappe: si comincia alle 19 sul lungolago torbolano

di Gianluca Marcolini

NAGO-TORBOLE. Il trenino si metterà in marcia alle sette di sera, puntuale come una locomotiva svizzera, e comincerà a fare la spola fra Torbole e Nago, avanti e indietro, tutta la sera, trasportando una quarantina di passeggeri alla volta, tutti col bicchiere (calice in vetro) in una mano e le posate nell’altra. Sabato 15 luglio va in scena «Degusta NagoTorbole», manifestazione che rappresenta l’evoluzione della originaria «Degusta Nago» e che punta a diventare un evento clou dell’estate altogardesana, come ha avuto modo di toccare con mano la direttrice dell’Apt Garda Trentino Roberta Maraschin durante la presentazione della manifestazione che si è svolta al Forte Alto, ospiti del padrone di casa, lo chef Marcello Franceschi,il promotore, assieme al collega Silvio Mazzoldi, docente all’Alberghiera di Riva, della parte culinaria dell’iniziativa mentre quella organizzativa è stata curata dal consorzio «Cento» e in particolare dal suo vicepresidente Stefano Chelodi assieme al presidente DavideMalerba.

L’evento è sostenuto dall’amministrazione comunale di Nago Torbole. «Devo ringraziareil vicesindaco Luigi Masato e l’assessore Fabio Malagoli per l’ottimo lavoro svolto - ha dichiarato il sindaco GianniMorandi - questa manifestazione ha grandissime potenzialità anche di promozione territoriale e turistiche». Rispetto alla versione di partenza, la «Degusta Nago Torbole» ha alzato il livello dell’offerta mantenendo inalterato il costo per gli avventori (20 euro perla cena eil trasporto).

La formula è originale, almeno per il nostro territorio: si tratta di una cena, o per meglio dire di una degustazione, a tappe con vari momenti dislocati sul territorio di Nago e Torbole da raggiungere tramite il trenino messo a disposizione dal Comune. Si partirà alle 19 e si andrà avanti fino a quando le cucine non diranno stop, ovvero a notte ormai fatta. La prima tappa è sul lungolago di Torbole, dopodiché si monterà sul trenino (due i mezzi che faranno la spola) e si salirà verso Nago,lungola vecchia strada, per entrare nel cuore della frazione naghese. Si attendono circa mille partecipanti: ci si può iscrivere la sera stessa ai chioschi oppure oggi e domani al Garda Thermae, a Villa Cian e all’hotel Rubino. Depliant informativi in tre lingue sono stati distribuiti in tutto l’Alto Garda. L’antipasto lo si consumerà a Torbole, all’ex Dazio e sulla vecchia Nago, quindi in via Sighele a Nago si gusterà il primo, in via San Vigilio il secondo, in piazza Gazzoletti il dolce e in Piazola il caffè con grappa. Dodicii ristoranti coinvolti nella preparazione del menù.

L'evento, che sarà seguito sabato 22 luglio dalla «Zena en castel» che si svolgerà a Castel Penede, è reso possibile anche grazie al supporto delle associazioni e del volontariato di Nago Torboole.