UNA DONNA NELLO SPAZIO

15 cose che non sapete su Samantha Cristoforetti. Compreso il fidanzato

Dai timori per l'altezza (appena sufficiente) al saluto dell'ingegnere francese Lionel Ferrà: i segreti dell'astronauta trentina

TRENTO. Alla vista medica per entrare nell'Aeronautica Samantha Cristoforetti ebbe, per un attimo, il timore di non farcela: il medico infatti la misurò due volte, per essere sicuro che fosse più alta (in realtà per un soffio) dei 165 centimetri fissati come altezza minima. E' una delle tante curiosità che l'astronauta trentina racconta nel documentario "La donna delle stelle", mandato in onda nei giorni scorsi dalla Rai. 

E tra le curiosità sull'astronauta trentina c'è anche l'ingegnere francese presente fra i genitori e il fratello al momento del lancio, il francese Lionel Ferrà. Chi è? Ma il suo fidanzato, un istruttore di astronauti, che le ha parlato dalla Terra allo spazio chiedendole con affetto se lassù avesse trovato la risposta alle "domande sul senso della vita". Una domanda che in realtà era anche una citazione di "Guida galattica per autostoppisti", uno dei libri preferiti di Samantha Cristoforetti.

Ma ecco (fidanzato compreso) le 15 cose che (forse) non sapete su Samantha

Ecco 15 cose che non sapete su Samantha. Compreso il fidanzato