COOPERAZIONE

Trento, una coop da 700 lavoratori nasce dalla fusione tra Vales e Alisei

Sarà una delle maggiori realtà del sociale trentino, che si propone come interlocutore con l'ente pubblico per sostenere persone in condizione di bisogno

TRENTO. Dalla fusione tra Vales e Alisei nasce la nuova Vales, realtà con oltre 700 lavoratori che racchiude 30 anni di attività al fianco delle persone più fragili. Gestirà un patrimonio netto di 3.458.000 euro e un fatturato di oltre 15 milioni di euro. La nuova cooperativa è stata presentata alla Federazione trentina e abbraccerà i diversi ambiti del welfare nei settori dei servizi alla persona (coop sociale di tipo A) e dell'inserimento lavorativo (tipo B), con oltre duemila utenti.

Le cooperative sociali Vales e Alisei hanno scelto di unirsi e creare una nuova realtà con servizi di assistenza alla persona, rivolti ad anziani, disabili, minori e malati, che si integra con opportunità di inserimento e reinserimento lavorativo.

La fusione è stata ufficializzata alla presenza del vicepresidente della Federazione Trentina della Cooperazione Italo Monfredini, del presidente della nuova Vales Paolo Fellin, la vice Chiara Cristofolini e il consiglio di amministrazione della cooperativa.

La nuova Vales avrà sede legale a Rovereto e si afferma come una delle maggiori realtà del sociale trentino, in grado di cogliere le nuove sfide del welfare e progettare servizi che rispondono alle necessità contemporanee degli utenti e delle loro famiglie. La fusione non comporterà nessun esubero.

«La scelta fatta - ha spiegato Paolo Fellin, presidente di Vales - è quella di cercare di diventare un attore su scala provinciale e regionale capace di collaborare in maniera costruttiva con l'ente pubblico nella costruzione e gestione di strumenti da dedicarsi a persone in condizione di bisogno; una struttura - ha proseguito - che per dimensioni e professionalità riesce a proporsi come soggetto capace di apportare risorse economiche private, aggiuntive a quelle messe in campo dalla pubblica amministrazione, innovazione, efficacia ed efficienza nel campo dei servizi alla persona».