LA SPERIMENTAZIONE

Trento, arriva il liceo delle scienze umane in quattro anni

La proposta all' istituto Sacro Cuore, dopo la sperimentazione del liceo breve all’Istituto Martini di Mezzolombardo

TRENTO.  Dal prossimo anno scolastico, a Trento, parte la sperimentazione del liceo delle scienze umane in quattro anni all'istituto Sacro Cuore.

Dopo l’avvio, nell’anno in corso, presso l’Istituto Martini di Mezzolombardo del primo percorso quadriennale di liceo scientifico, opzione scienze applicate, la Giunta ha autorizzato l’Istituto Sacro Cuore di Trento ad attivare una nuova sperimentazione riferita, in questo caso, al liceo delle scienze umane.

Anche questa sperimentazione, spiega la Provincia, sarà caratterizzata da un alto livello di innovazione in ordine alla rimodulazione dei piani di studio, all’utilizzazione delle nuove tecnologie e a una didattica laboratoriale che garantirà l’acquisizione delle competenze previste per i percorsi quinquennali.

La proposta formativa si va aggiungere al Liceo Steam International, proposto quale novità per il prossimo anno scolastico dall’Istituto Veronesi di Rovereto, che attiverà, già dal prossimo autunno, un liceo quadriennale incentrato sugli insegnamenti nelle 5 aree fondamentali, con focus sulle scienze applicate attraverso le nuove tecnologie. Dal prossimo anno scolastico saranno dunque 60 gli studenti che potranno intraprendere i percorsi quadriennali.

"Un'opportunità che nasce da un grande lavoro di squadra con i docenti - premette Franca Penasa, amministratrice dell'Istituto Sacro Cuore di piazzetta Verzeri - Il liceo delle scienze umane internazionale quadriennale è unico in Trentino. Apre le porte a tutte le facoltà scientifiche e umanistiche, nel solco della tradizione di questo istituto che, dal 1844, ha formato generazioni di insegnanti ed educatrici.

Il liceo è propedeutico alla facoltà di scienze della formazione: rafforzate le materie fondamentali e le lingue, con tedesco ed inglese fino alla quarta".