BOLZANO

Sorpresi e denunciati tre giovani writers

Sono stati bloccati dagli agenti di una Volante della polizia nei pressi di una pensilina della fermata bus di piazza Dogana

BOLZANO. Tre writers sono stati pizzicati e denunciati dalla polizia a Bolzano. Durante la scorsa notte, durante un servizio di pattugliamento, gli agenti della Squadra Volante aveva notato alcuni giovani che stavano cercando di nascondersi dietro una pensilina della fermata dell’autobus in piazza Dogana.

Di lì a poco i giovani, che indossavano dei passamontagna hanno iniziato a fuggire ma i poliziotti sono riusciti a bloccarli dopo un breve e concitato inseguimento.

I tre sono stati portati in questura e identificati: si tratta di tre giovani svizzeri che stavano facendo dei graffiti sulla pensilina. Graffiti che, per la legge, si traducono in deturpamento e l’imbrattamento di cose altrui.

Anche se il reato di danneggiamento è stato depenalizzato, la depenalizzazione non ha toccato la norma del codice penale che sanziona con la multa da 300 a mille euro o con la reclusione da 1 a 6 mesi chi indistintamente deturpa o imbratta beni immobili o mezzi di trasporto, pubblici o privati.

Oltre a ciò, ci sono da considerare i profili risarcitori di carattere civile e le spese processuali da sostenere per i tre giovani writers.