Choc Sandoz: il lavoro va in Cina 

L’annuncio di Novartis. Spostata in Asia la produzione di Tiamulina: valeva circa il 70% dell’attività roveretana. Resta l’acido clavulanico ma ridotto a vantaggio di uno stabilimento indiano. In attesa di nuove produzioni, previste non prima di un anno, i 200 dipendenti sono troppi