DROGA

Rovereto, 50enne in manette per spaccio di cocaina

L'uomo aveva con sé 5.500 euro in contanti e oltre mezzo etto di stupefacente

ROVERETO. Un operaio 50enne italiano è stato arrestato dai carabinieri di Rovereto con l'accusa di spaccio di stupefacenti. I militari, nella serata di venerdì, intorno alle 23, durante un controllo nei pressi di un esercizio pubblico, hanno sorpreso l'uomo mentre stava cedendo un involucro ad un 35enne, che, in cambio, consegnava del denaro.

Il 50enne, fermato, aveva addosso numerose banconote da 50, 20 e 10 euro e circa 6 grammi di cocaina. In casa del pusher, dove i carabinieri si sono recati per una perquisizione, è stato trovato complessivamente oltre mezz'etto di cocaina, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e circa 5.500 euro in contanti. Per i il 50enne sono subito scattate le manette e la detenzione agli arresti domiciliari. I carabinieri stimano che il quantitativo di droga sequestrato, smerciato al dettaglio, avrebbe potuto fruttare diverse migliaia di euro.