verso le elezioni 

Paolo Ghezzi in via Dante per lanciare “Futura 2018”

ROVERETO. C’era molta della sinistra roveretana, ieri ad incrociare attorno al gazebo di Futura, in via Dante, dove per tutto il giorno sono state raccolte firme per la lista che alle elezioni...

ROVERETO. C’era molta della sinistra roveretana, ieri ad incrociare attorno al gazebo di Futura, in via Dante, dove per tutto il giorno sono state raccolte firme per la lista che alle elezioni provinciali sosterrà Paolo Ghezzi. Verdi, Leu e “battitori liberi” della sinistra sono le componenti della lista, nata con la dichiarata intenzione di unificare tutta l’area del centrosinistra in nome di un cambiamento di uomini e simboli, ma che poi si è dovuta scontrare contro la resistenza - anche comprensibile - di chi quegli uomini e quei simboli ha sostenuto per decenni. Alla fine anche Futura entra nello schieramento di centrosinistra con Tonini candidato presidente. Un ruolo che Ghezzi, presente ieri pomeriggio al gazebo roveretano, accetta di buon grado. Perché lavorare per il cambiamento si può anche all’interno di uno schieramento, senza doverne essere per forza leader. La risposta dei roveretani è stata più che discreta. Qualcuno usava aggettivi anche meno misurati, visto il clima generale di affezione per la politica. Comunque alle 16 erano già state raccolte 150 firme, e si sarebbe proseguito fino a sera.