«Rivetta è un primo passo verso la mobilità del futuro» 

Bus navetta. Presentato il rinnovato e potenziato servizio che vuole alleggerire il centro di Riva dal traffico di turisti  e pendolari: al Comune costerà 60mila euro. Raddoppiate le corse, si punta anche a coinvolgere i lavoratori

di Gianluca Marcolini

Riva. «La mobilità del futuro deve prevedere necessariamente un alleggerimento del traffico che oggi insiste sul centro cittadino». Rivetta, nei piani dei promotori, è il primo passo verso una nuova filosofia di mobilità. Il servizio di bus navetta, che collegherà il parcheggio di attestamento, posizionato alla Baltera, e il centro di Riva, tornerà operativo, per il secondo anno consecutivo, a partire dall’1 luglio. Ieri mattina, negli uffici dell’Apt, si è dato corso alla presentazione del servizio, rinnovato e potenziato.

«Le linee sono raddoppiate e le corse aumentate per rendere il servizio ancor più funzionale ed efficace», ha spiegato l’assessore alla mobilità di Riva Alessio Zanoni. Al suo fianco, nella sala riunioni all’ex stazione, il presidente dell’Apt Marco Benedetti e i rappresentanti delle categorie economiche (Confcommercio, Asat, consorzio Riva Incentro, artigiani) e di Trentino Trasporti, Polizia locale, Apm e della ditta Sartorelli, che si è aggiudicata l’appalto. La spesa per lo svolgimento del servizio si attesterà intorno ai 60mila euro ma vanno aggiunti i soldi per aggiornare la cartellonistica già in uso l’anno scorso e per il marketing, effettuato da Apt: costo complessivo circa 70mila euro. L’ente capofila del progetto, sulla carta, è il Comune di Arco (che coordina il progetto sovracomunale per il trasporto pubblico) ma i soldi ce li mette l’amministrazione municipale rivana.

Due le linee della nuova Rivetta estate 2019. Accanto a quella già sperimentata un anno fa, che collegherà direttamente il parcheggio della Baltera al centro città e alle spiagge, ci sarà anche la linea espressamente dedicata ai pendolari che lavorano in centro storico (bar, ristoranti, uffici e negozi) e che dalla Balterà scenderà fino in piazza Catena. Aumentate anche le corse, in maniera da coprire l’intero arco della giornata: prima corsa alle 7.50, ultima alle 20.30. Il servizio di bus navetta sarà gratuito per tutti, il parcheggio invece costerà 3 euro al giorno (gratis per residenti e pendolari). «Ma il costo è per evitare un uso improprio dell’area più che per racimolare soldi: il nostro intento non è certo lucrare su questo servizio», ha sottolineato Zanoni.

In arrivo la nuova cartellonistica, così come nella nuova area di sosta alla Baltera verranno posizionati i servizi igienici e il punto informativo di Apm e Apt. Nuovo anche il parcometro per il pagamento della sosta tramite le varie carte assieme ai tradizionali contanti.

«Da parte nostra c’è la massima condivisione di questa iniziativa - hanno spiegato le categorie economiche - ma anche l’invito a estendere questo servizio ad altri periodi e soprattutto ad altre manifestazioni che si svolgono durante l’anno». Il servizio, per decollare in via definitiva, deve soprattutto consolidarsi nelle abitudini di turisti e residenti. «L’area è messa a disposizione gratuitamente da Riva Fierecongressi - è stata la risposta dell’assessore rivano - che non può certo privarsene durante le fiere che organizza, soprattutto quelle più importanti. Ma abbiamo intenzione di utilizzarlo anche in altri momenti dell’anno mentre in occasione della Notte di Fiaba verrà ulteriormente potenziato».

©RIPRODUZIONE RISERVATA.