viabilità 

Tour of the Alps al via da Arco: attenzione oggi alle strade chiuse

ARCO . Parte oggi da Arco il Tour of the Alps, gara di ciclismo a tappe, per intendersi l’ex Giro del Trentino. La tappa prende il via alle 11.30 in via Garberie e si dirige verso nord percorrendo...

ARCO . Parte oggi da Arco il Tour of the Alps, gara di ciclismo a tappe, per intendersi l’ex Giro del Trentino.

La tappa prende il via alle 11.30 in via Garberie e si dirige verso nord percorrendo via Marconi, via della Cinta, via Arciprete Santoni, per prendere la statale 45 bis Gardesana Occidentale in direzione di Sarche. I corridori raggiungeranno Sarche qualche minuto prima di mezzogiorno, quindi svolteranno sulla statale 237 del Caffaro, diretti a San Lorenzo in Banale e al lago di Molveno, liberando il collegamento viario per Trento.

I corridori si radunano nel corso della mattina (ufficialmente dalle ore 8, più diffusamente a partire indicativamente dalle 9.30) in piazzale Segantini, per spostarsi circa alle 11.15 in via Garberie, dove avviene la partenza; perciò verso le 11 sono chiuse al traffico tutte le vie interessate: oltre a via Garberie, le vie delle Monache, Mantova, Grande Circonvallazione, Santa Caterina (fino alla rotatoria del supermercato Poli), Baden-Powell, Roma, della Cinta e Santoni. In tutta la zona della partenza (via Garberie) saranno probabili fin dal primo mattino rallentamenti e interruzioni del traffico, per il gran numero di ciclisti presenti e di vetture al seguito; per questo si consiglia di utilizzare altre strade.

Per quanto riguarda il tratto della statale 45 bis a nord della rotatoria di via Santoni (che consente il collegamento con Trento) sarà chiusa al traffico verso le 10.45 nel senso opposto alla gara (da nord verso sud), e verso le 11 anche nell’altro senso (verso Trento).

La riapertura avverrà dopo circa dieci minuti dal passaggio dei ciclisti, della carovana al seguito e del fine-gara. In questo intervallo di tempo è interrotto il collegamento tra l'Alto Garda e la zona a nord di Sarche e Trento. Rimane regolare la circolazione sul restante territorio altogardesano.