pro loco rione degasperi 

Slitta a mercoledì l’elezione del presidente

RIVA . Si è svolta al teatro della parrocchia di San Giuseppe a Riva l’assemblea generale della Pro Loco Rione Degasperi. La “partita” principale, quella della presidenza, deve ancora essere giocata,...

RIVA . Si è svolta al teatro della parrocchia di San Giuseppe a Riva l’assemblea generale della Pro Loco Rione Degasperi. La “partita” principale, quella della presidenza, deve ancora essere giocata, perché l’ordine del giorno non è stato completato e l’elezione delle cariche è stata rimandata a mercoledì. Nel frattempo – dopo la nomina del presidente dell’assemblea (la presidente della Pro Loco di Zambana, nonché consigliera della Federazione pro loco, Monica Viola), gli adempimenti legati al bilancio e la relazione della presidente uscente Cesarina Maceri – è stato rinnovato il direttivo, che ora vede diciassette componenti già in carica (Michele Albertani, Sonia Benazzoli, Albino Bertoldi, Loredana Bertoldi, Simone Cavalletti, Giorgio Cristofoletti, Dario De Matteis, Marta Fontana, Roberto Galvagni, Mirko Marchi, Cesarina Maceri, Giorgio Mojola Espen, Luisa Oberhuber, Maurizio Pederzolli, Daniele Rovizzi, Aldo Solarino, Luisella Trenti) e quattro nuovi: Christian Bresciani, Nicolas Cristoforetti, Claudia Miori e Stefano Pederzolli. All’assemblea ha partecipato una sessantina di persone, davanti alle quali la presidente uscente ha ripercorso l’attività dell’annata conclusa, un programma come sempre ricco fatto di maccheroni di Carnevale, festa del Rione, partecipazione attiva alla Notte di Fiaba, molteplici iniziative legate al Natale (ad esempio i “Babbi” all’asilo e Santa Lucia) e alla Pasqua, varie collaborazioni con altre associazioni (Befana subacquea, tombola in piazza a maggio, Half Marathon): tutto il ricavato del lavoro dell’anno va in beneficenza ad associazioni di Riva, a missionari e a famiglie in difficoltà. Maceri, la cui conferma non è affatto esclusa, ha salutato ringraziando tutti coloro che hanno collaborato, i volontari («perché senza volontariato non si fa niente») e gli sponsor. (m.cass.)