PERGINE

Ragazzina molestata sul treno per la scuola, uomo arrestato per violenza sessuale

E' accaduto sulla Valsugana. La giovane ha denunciato subito l'accaduto ai carabinieri, che in poco tempo hanno rintracciato l'individuo, posto ai domiciliari

PERGINE. Aggredita da un uomo sul treno che la portava a scuola. E' accaduto a una studentessa sulla ferrovia della Valsugana, nei pressi di Pergine. L'individuo è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di violenza sessuale. Stando alla denuncia della giovane, l'uomo l'avrebbe afferrata per i fianchi cercando di avvicinarla a sè, ma la ragazza sarebbe riuscita a divincolarsi e il molestatore si sarebbe dato alla fuga.

Una fuga breve, visto che i carabinieri hanno rintracciato un individuo che coincideva con la descrizione fornita dalla vitttima - e da una amica che era con lei - e, dopo averlo fermato ed identificato, lo hanno accompagnato alla caserma dei carabinieri, dove sono arrivati poco dopo anche i genitori della giovane.

L'uomo, B.M., moldavo 27enne, sottoposto ad interrogatorio, dopo poco ha ammesso le sue responsabilità ed è stato arrestato per violenza sessuale. Si trova agli arresti domiciliari e oggi ci sarà il processo per direttissima.

Ai carabinieri della Stazione di Pergine Valsugana, allertati dalla centrale operativa, le due ragazze avevano spiegato che l'uomo aveva avuto un atteggiamento che sembrava strano e, giunte all’altezza della fermata di Pergine, avevano deciso di prendere un altro treno. Ma l’uomo si era avvicinato e prima che riuscissero a scendere, ne aveva molestata una. La cattura del ricercato è stata favorita anche dalla collaborazione con la Polizia Locale allertata dalla centrale operativa dei carabinieri.