Il servizio civile si fa anche in biblioteca

PERGINE . Il Comune di Pergine dà rilievo a due bandi culturali, con rilievo al “Laboratorio compartecipato di cittadinanza attiva: la biblioteca che vorrei”, e alla 3ª edizione di “Pergine Arte...

PERGINE . Il Comune di Pergine dà rilievo a due bandi culturali, con rilievo al “Laboratorio compartecipato di cittadinanza attiva: la biblioteca che vorrei”, e alla 3ª edizione di “Pergine Arte Giovane”. Sono stati dall’assessore alla cultura Elisa Bortolamedi, presente la critica d’arte Dora Bulart della galleria Contempo, che cura la nuova edizione. Il Laboratorio di cittadinanza attiva riguardante il progetto della nuova biblioteca, mette a disposizione 1 posto per ragazzi dai 18 ai 28 anni, in possesso del diploma di maturità, nell’ambito del servizio civile della Provincia. La durata del progetto è di 12 mesi, dal 1° giugno 2018 presso la biblioteca di Pergine.

Per candidarsi basta accedere al sito internet www.serviziocivile.provincia.tn.it dove ci sono le indicazioni per partecipare. Il candidato affiancherà gli operatori comunali nelle numerose attività di supporto ai servizi bibliotecari, beneficiando del trasporto pubblico casa – sede di servizio, vitto e di un compenso a titolo rimborso spese. Il progetto prevede un impegno di 1.440 ore annue, dal lunedì al sabato. Le domande vanno presentate entro il 30 aprile 2018.

L’assessore ha poi illustrato con Dora Bulart, il bando della 3ª edizione di “Pergine Arte Giovane” che favorirà la partecipazione di artisti alla vita culturale della città, con la possibilità di esporre gratuitamente le opere in un evento organizzato dal Comune. È riservato a 4 giovani con meno di 35 anni della Comunità Alta Valsugana e Bersntol; le discipline ammesse sono la pittura, la grafica, la fotografia, scultura e installazioni, le nuove forme d’arte video, multimedia , installazioni sonore. La candidatura è gratuita e la domanda va presentata allo sportello polifunzionale del Comune entro le 12 del 15 maggio 2018. (f.v.)