Acs Canale, serve un nuovo presidente 

Fabio Pergher all’assemblea: «Dopo 35 anni è ora di cambiare». Il sindaco: «Troviamo subito chi lo affianchi e impari»

di Fernando Valcanover

PERGINE . Un decina di relazioni, ciascuna per ogni sezione di attività dell’Associazione Amici della Cultura e sport (Acs), hanno tenuta alta l’attenzione dei soci intervenuti all’annuale assemblea del sodalizio di Canale. Ma a tenere banco per l’intera serata è stato l’invito rivolto al direttivo e ai soci, fatto in calce alla sua relazione dal presidente Fabio Pergher, che sottolinea: «È mio desiderio, sincero e convinto, di passare la mano, come è sincera la mia disponibilità a dare il massimo appoggio a chi accetterà di questo ruolo. Uso il termine desiderio solo perché sento una grande responsabilità verso chi è stato finora al mio fianco, verso i giovani forse non ancora pronti per responsabilità particolari». Un invito che il presidente Pergher ripete da alcuni anni, ricordando la sua presenza nell’associazione fin dalla sua nascita nel 1976, ben 42 anni, circa 35 dei quali da presidente. Per l’intera serata, sulla richiesta ci sono stati interventi del vicepresidente Sandro Pintarelli e di altri dirigenti che hanno ipotizzato soluzioni di attesa almeno fino alla scadenza del mandato a fine 2018, e l’autorevole intervento del sindaco Roberto Oss Emer che ha proposto di cominciare subito ad individuare la persona da accompagnare e introdurre nell’importante ruolo.

Il dottor Lino Beber, presidente dell’assemblea, ha dato il via alla presentazione delle relazioni dei responsabili delle varie sezioni, cominciando dal presidente Fabio Pergher. Il presidente ha ricordato l’impegno per mettere a norma alcuni locali, sottolineando il ruolo delle varie sezioni, concludendo con la necessità di un ricambio generazionale. Al termine il breve intervento del vice presidente Sandro Pintarelli che ha invitato Fabio a concludere il mandato in scadenza nel 2018. Sandro ha poi accennato alle attività della sezione sportiva, che spaziano tra i vari sport riservati ai ragazzi, integrata dall’intervento del responsabile della scuola calcio Domenico Aquilano. Spazio poi alla breve relazione della cassiera Laura Pergher, che parlando del bilancio ha rilevato la chiusura positiva con un avanzo di poco menoe di 3.000 euro, pur in presenza di spese notevoli per la sistemazione della cucina, migliorie varie e acquisto materiali. Poi nell’ordine hanno relazionato Cristian Rossi che ha illustrato le attività e programmi della sezione Canale Giovane, e di Claudio Villanova per le attività culturali, che hanno avuto rilievo con il progetto “La poesia è vita e la vita è poesia”.

La carrellata di relazioni e proseguita con quella molto dettagliata della segretaria Sonia Piva, e poi di Luciano Biasi che ha ricordato le iniziative del Comitato Adulti e anziani. Hanno concluso Silvana Carlin della sezione Filodrammatica, che ha citato la rassegna “Autunno a teatro” mentre Chiara Paoli e intervenuta per ricordale le attività della sezione Giocherete. Infine gli interventi del sindaco Roberto Oss Emer, che ha riferito anche del progetto tettoia nel cortile della scuola, poi di don Marco Demattè, di Armando Pergher, di Fabio Piva, del vice presidente del Gruppo gemello anziani di Vigolo Vattaro, Silvio Bianchini.

©RIPRODUZIONE RISERVATA