IL CASO

Orso M49, la Lega abolizione caccia: fuggito da un recinto degno di Jurassic Park

L'accusa alla Provincia: "La fuga offre all'amministrazione nemica della fauna selvatica la scusa per sparare e uccidere"

TRENTO. «L'orso M49 è, evidentemente, un genio delle evasioni paragonabile a Papillon e dotato di superpoteri come un eroe della Marvel Comics, fuggito da un recinto degno di Jurassic Park da cui fuggivano i Tirannosaurus Rex». Lo afferma in una nota la Lega abolizione caccia (Lac) del Trentino Alto Adige.

«Casualmente scavalca il recinto, casualmente rimane indenne alle scariche elettriche, casualmente gli avevano già tolto il radio collare, casualmente non potendo più controllare dove si trova l'orso è stato diramato l'ordine di sparare a vista al nemico pubblico numero uno del Trentino; casualmente questa fuga consente di dichiarare l'allerta massima», sottolinea la Lac.

«Era in montagna in area poco antropizzata ed è stato trasportato alle porte della città. Adesso questa evasione 'provvidenziale', dal punto di vista dell'attuale amministrazione nemica di fauna e vita selvatica, offre loro il margine di poter anche sparare per uccidere», aggiunge la Lac che si augura che «essendo stato l'orso M49 così tanto scaltro e dotato di superpoteri da fuggire dal Casteller trovi il modo di volare via in cerca di una regione realmente amichevole con la fauna selvatica».