LA PROPOSTA

Nelle valli case Itea gratis

Nell’assestamento di bilancio la Provincia inserirà la possibilità di assegnare, a prescindere dalle condizioni economiche, alloggi pubblici a giovani coppie, studenti o famiglie che vogliano trasferirsi in territori lontani dai grandi centri e a rischio spopolamento 

TRENTO. Case Itea gratis a giovani coppie o famiglie, anche senza i requisiti, che vogliono andare a vivere nelle valli o comunque lontano dai grandi centri urbani.

Nell’ambito della riforma globale dei criteri per l’assegnazione degli alloggi pubblici, la Provincia sta pensando anche a questa misura che il doppio scopo di evitare lo spopolamento di zone periferiche e di dare una sistemazione a giovani disposti anche a spostarsi.

Si tratta di case vuote, talvolta anche nuove o appena ristrutturate, per le quali nessuno fa domanda. La previsione normativa dovrebbe essere inserita nell’assestamento di bilancio di luglio insieme agli altri criteri di assegnazione, ma per il momento si tratta di una sperimentazione che interesserà solo i comuni che hanno già avanzato richiesta in tal senso alla Provincia. Si parla, al massimo, di una ventina di alloggi distribuiti su quattro o cinque comuni. Ma se la sperimentazione dovesse andare a buon fine, questa possibilità potrebbe essere ampliata modificando la legge sugli alloggi pubblici.