LA FRANA

Monte di Mezzocorona, si sbriciola la roccia

Grande nuvola di polvere vista dall’autostrada. I vigili del fuoco: «Smottamento di materiale già franato qualche settimana fa. Zona fragile, la discarica sarà trasferita» (foto ladige.it)

TRENTO. Una grossa nuvola di polvere che scende a valle dal Monte Kraun, sopra Mezzocorona: questo lo scenario allarmante davanti al quale numerosi cittadini e passanti si sono trovati davanti ieri pomeriggio. Ben visibile dall’intera Piana Rotaliana, dall’autostrada e dalla statale del Brennero.

È stato dato l’allarme al 112, che lo ha girato ai vigili del fuoco di Mezzocorona. «Si è trattato di uno smottamento di materiale, in una zona già classificata come fragile», spiega il comandante del corpo volontario, Daniele Permer. «Il materiale era poco, soprattutto polvere. La parete è quella sopra alla falegnameria Furlan e a poca distanza c’è la discarica: siamo in località Maso Nuovo, un chilometro prima dell’ingresso a Mezzocorona». Un fenomeno analogo ma di maggiori proporzioni era avvenuto poche settimane fa. «Credo che sia sceso proprio il materiale che si era depositato allora», dice Permer. «La discarica sarà dismessa anche per questo... Ma a scendere è stata soprattutto polvere e la strada provinciale per Roveré, che è a una certa distanza, non è stata raggiunta». I vigili del fuoco hanno compiuto un sopralluogo. «Domani invece (oggi, ndr) sul posto andrà a fare un controllo il geologo della Provincia».