SCUOLA

Lo status socio-culturale delle famiglie incide nella preparazione scolastica

Disparità di competenze tra coetanei pari a due anni di scuola

TRENTO. Lo status socio-culturale e economico delle famiglie di provenienza incide in modo significativo nelle preparazione scolastica degli studenti trentini. È quanto rileva l'indagine Ocse-Pisa 2018, da cui emerge una correlazione tra i risultati raggiunti dai 1.439 studenti coinvolti e alcuni indicatori di status sociale, quali il livello di studio e lavorativo dei genitori, il possesso o meno di tecnologie informatiche e l'accesso alle informazioni, la presenza di uno spazio per lo studio a casa.

Nell'ambito della sola lettura, 533 ragazzi provenienti da famiglie con status socio economico maggiore superano di circa 70 punti quelli provenienti da nuclei con status inferiore (pari a 461 giovani). Il divario è significativo, dato che ogni 39 punti equivalgono a un anno di scuola. «Il nostro intento è far sì che queste disparità siano il più possibile attenuate le differenze, mettendo in campo le condizioni affinché tutti possano avere le stesse opportunità», ha detto l'assessore all'istruzione Mirko Bisesti.