mezzolombardo - i dati del rapporto idrogeologico dell’ispra 

«Qui metà degli edifici sono a rischio frane» 

In una mozione Vedovelli chiede al sindaco di tenere sempre informata la popolazione

MEZZOLOMBARDO. Il gruppo di minoranza Mezzolombardo Partecipa ha presentato una mozione su frane e sicurezza. Dopo alla perturbazione eccezionale del 27-29 ottobre scorsi, l’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) ha pubblicato un rapporto idrogeologico da cui si desume che il Trentino è un territorio a forte rischio frane: la percentuale della superficie interessata è addirittura del 20%, contro l'1,8% della provincia di Bolzano. La Provincia ha dichiarato recentemente che ad inizio 2019 verranno realizzate opere aggiuntive e saranno prese decisioni (anche abbattimento di edifici) per particolari casi in zone ad alto rischio. “Il nostro comune ha la percentuale di edifici a rischio più alto di tutti gli altri comuni del trentini: 11%, che sale al 51% se si considerano il medio e il basso rischio. Quindi più della metà degli edifici di Mezzolombardo sarebbero a rischio!” dichiara Vedovelli dubitando che i cittadini siano a conoscenza di questa situazione. Senza voler creare allarmismi, con la mozione si chiede al sindaco di tenere costantemente informata la popolazione, anche con incontri pubblici, con l’intervento di vigili del fuoco, Croce Rossa, ecc.; di far conoscere la reale situazione e l’eventualità di realizzare opere anche private (per le quali sono previsti contributi e finanziamenti pubblici); di organizzare un incontro con la Provincia per far conoscere i dati relativi al Comune e richiedere una prelazione sugli interventi. (a.t.)