vezzano 

Frana sulla strada tra Lon e Ranzo 

Nessun danno a persone, solo alla strada. Subito avviati i disgaggi

VEZZANO. Erano le 6 e 30 ieri mattina quando dalle pendici del monte Gazza si è staccata una frana che ha invaso la strada provinciale 18 che da Lon sale a Ranzo. La fortuna ha voluto che nessun veicolo transitasse in quel momento, anche se a quell’ora molti sono già in movimento per raggiungere i luoghi di lavoro. La strada è stata riaperta nel giro di mezzora grazie all’intervento del personale del cantiere di Vezzano del Servizio provinciale gestione strade e dei vigili del fuoco volontari, sempre di Vezzano. La frana si è verificata in una zona distante un chilometro dall’abitato di Lon. Un grosso masso e alcuni altri massi di piccole dimensioni hanno bloccato la carreggiata tirandosi dietro detriti, terra e arbusti. Sul luogo è stata effettuata una ricognizione con l’elicottero dei vigili del fuoco che ha permesso di individuare la zona del distacco. Secondo il Servizio gestione strade, il 90 per cento del volume della frana si è già riversato a valle. I disgaggi della parete rocciosa sono iniziati già ieri. L’intervento di pulizia del versante è stato deciso per rimuovere eventuali volumi, di dimensioni comunque ridotte, di materiale (roccia e terriccio) ancora instabile e garantire la sicurezza ai veicoli in transito per la frazione del Comune di Vallelaghi. Al termine dell’intervento, nella serata di oggi, è previsto un sopralluogo per decidere ulteriori interventi. I danni subiti dalla strada provinciale sono comunque molto contenuti e sono limitati al manto stradale, che sarà ripristinato nelle prossimo ore.