DROGA

Gli trovano in casa 94 chili di marijuana, in manette un 47enne di Pergine

L'uomo è stato arrestato in flagranza di reato nella sua piantagione

TRENTO. Operazione antidroga dei Carabinieri di Caldonazzo in collaborazione con la sezione di Levico del Corpo Forestale che ha portato all'arresto di un 47enne di Pergine Valsugana, resosi responsabile dei reati di detenzione, coltivazione e spaccio di marijuana. 

Grazie ad un'intensa attività di controllo del territorio, Forestali e militari dell'Arma hanno scoperto, nella zona di Caldonazzo, una grande coltivazione composta da un centinaio di piante di marijuana. 

Attraverso l'installazione di fotocamere si è così risaliti al proprietario di quelle piante, che transitava frequentemente in zona per la raccolta. 

A seguito di uno specifico appostamento, Carabinieri e Forestali sono riusciti a sorprendere l'uomo, un 47enne di Pergine, in flagranza di reato. Proseguendo l'attività investigativa è stata perquisita anche l'abitazione del soggetto. Complessivamente sono stati rinvenuti 94 chilogrammi di marijuana: 33 chili erano stipati in vari sacchi della spazzatura e cassette da frutta rinvenuti in cucina, 22 chili in un essicatoio composto da varie mensole e 38 chili ancora non raccolti. 

In casa sono stati trovati anche oggetti per il confezionamento dello stupefacente, come buste, bilancini ed poco più di un chilo di marijuana già confezionata, suddivisa in pacchetti da 100 grammi ciascuno.