IL FATTO

Pinzolo, il Nas sequestra pesce al bar Bocciodromo. A casa del titolare trovata della droga

Si tratta di 40 chili di pesce spada e tonno in cattivo stato di conservazione e non tracciabili. Lo stupefacente ammonta a 10 grammi per uso personale

PINZOLO. Circa 40 kg di pesce spada e tonno sono stati sequestrati dai carabinieri del Nas al bar Bocciodromo di Pinzolo per cattivo stato di conservazione e per la mancanza di tracciabilità. I Nas hanno inoltre riscontrato presunte carenze e mancati aggiornamenti delle tabelle e licenze nonché delle autorizzazioni di pubblico intrattenimento ed inquinamento acustico.

Nel corso dell'accertamento, grazie al fiuto dell'unità cinofila dei carabinieri, sono state trovate tracce di cocaina, hashish e marijuana che hanno portato i militari ad estendere la perquisizione a casa del gestore dove sono stati trovati in tutto circa 10 grammi di stupefacenti per uso personale.

Il gestore del locale è stato denunciato e segnalato al Commissariato del governo di Trento. Le sanzioni amministrative a suo carico ammontano, al momento a 4.500 euro. Anche la Polizia locale ha attivato una serie di controlli su varie irregolarità riscontrate sul posto.