VAL DI FIEMME

Tavole di hashish e dosi per lo spaccio, arrestato il "boss" diciannovenne

Predazzo, il giovane era considerato un importante fornitore sulla piazza locale. Arrestato dai carabinieri, è stato condannato per direttissima a 11 mesi con la condizionale: è libero

PREDAZZO. Cinque tavolette di hashish ancora integre, 54 dosi in contenitori di cellophane termosaldati e 100 grammi di hashish sfuso. Li hanno trovati i carabinieri in possesso di un diciannovenne di Predazzo, C.L. le iniziali, che è stato tratto in arresto.

Arrestato diciannovenne "boss" dello spaccio

Predazzo, l'operazione dei carabinieri ha portato a rinvenire anche 5 tavole integre di hashish. Il giovane è stato condannato a 11 mesi e rilasciato. LA FOTOGALLERIA

L'operazione "Boss", che ha preso lo spunto dal precedente arresto di un giovane fassano trovato con 720 grammi di marijuana e dalle indagini compiute dalla Compagnia di Cavalese, ha permesso di individuare un gruppo di giovani consumatori e di risalire al loro fornitore. Il blitz nella sua abitazione, compiuto dai militari della Stazione di Predazzo, ha portato a scoprire 600 grammi di hashish complessivi pronti alla vendita al dettaglio.

Il giovane è stato condannato per direttissima a 11 mesi di reclusione, con la pensa sospesa: è stato quindi scarcerato.