TRENTO

Donna trentina "ripulita" dal finto antiquario

La 60enne gli ha consegnato mobili antichi e gioielli per un valore di 21 mila euro ma non ha visto un soldo. Condannati due presunti complici dell’uomo

TRENTO. Prima hanno carpito la fiducia di una donna e poi le hanno rubato mobili antichi e gioielli per un valore di 20 mila e 800 euro. Per questo due giovani uomini trentini, Paolo Monticiolo e Thomas Mancosu, ispettivamente di 35 e 32 anni, sono stati condannati dal giudice Enrico Borrelli a 5 mesi e 10 giorni per truffa.

Secondo quanto sostenuto dall’accusa, i due avrebbero presentato a una sessantenne un uomo che avrebbe detto di chiamarsi Franco e di essere un esperto di mobili antichi. L’uomo ha valutato in 20 mila e 800 euro il valore dei mobili antichi e dei gioielli della signora, li ha caricati su un furgone e poi è sparito. Alla donna non è finito neanche un euro.