CLIMA

Cambiamenti climatici, al via l'analisi con dati satellitari

Il progetto è coordinato dall'Università di Trento

TRENTO. Al via un progetto che utilizza i dati satellitari per comprendere quanto e come il cambiamento climatico incide sul nostro pianeta. Lo studio è coordinato dal Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell'Informazione dall'Università di Trento e vede la partecipazione della Fondazione Bruno Kessler e di istituti di ricerca internazionali leader nel settore del telerilevamento e in ambito climatologico.

Il progetto, che rientra in un programma scientifico di punta dell'Agenzia spaziale europea sul Climate Change, svilupperà un sistema per elaborare i dati satellitari e integrare i prodotti ottenuti nei modelli climatici. I risultati contribuiranno a stilare il rapporto sul clima che viene poi usato a livello politico internazionale per decidere le strategie di mitigazione. Il progetto ha avuto il suo atto iniziale ieri a Frascati.

«Analizzeremo l'enorme mole di dati satellitari (big data) acquisiti attualmente dalle costellazioni di satelliti in orbita e quelli disponibili negli archivi a partire dal 1990. Il sistema di elaborazione automatica utilizzerà sofisticate tecniche di elaborazione e riconoscimento immagini basate su reti neurali artificiali 'deep' e intelligenza artificiale», dice il coordinatore del progetto Lorenzo Bruzzone. «Un aspetto molto rilevante - aggiunge - è che i risultati di questo progetto diventeranno una fonte importante di informazione per elaborare il rapporto sul clima che viene poi usato a livello politico internazionale per decidere le strategie di mitigazione».