ECONOMIA

Bankitalia, il Pil del Trentino è in crescita

Recuperati i danni della crisi, aumenta l'occupazione

TRENTO. Nel 2018 il prodotto interno lordo del Trentino è cresciuto dell'1%, sostenuto da una crescita dei consumi, della spesa pubblica locale e della domanda estera. Al contempo si è rafforzata l'attività industriale in Trentino, con un incremento del fatturato del settore manifatturiero del 5%, e sono aumentate le esportazioni (del 6,4%).

È quanto emerge dal documento sulle economie regionali redatto dalla direzione analisi e ricerca territoriale delle filiali di Trento e Bolzano della Banca d'Italia. Il report, presentato dal responsabile Antonio Accetturo, rileva anche una lieta ripresa del settore edilizio trentino ed un incremento dell'attività nel settore dei servizi, sostenuto dall'aumento delle presenze turistiche (+2,1%). Complessivamente, l'economia trentina ha recuperato i danni causati dalla crisi degli ultimi anni con una crescita accumulata del 1,6% (in Alto Adige il valore è superiore al 10%, mentre la media nazionale è negativa, al -4.3%).

La condizione delle famiglie risulta buona: aumentano redditi e consumi, sostenuti da un incremento del tasso di occupazione (al 68%), in particolare tra le giovani generazioni. La qualità del credito appare migliorata, con il tasso di deterioramento ridotto all'1,1%, mentre sono cresciuti i prestiti alle imprese (+1%). In aumento anche i depositi bancari delle famiglie (+3,2%).