ANIMALI

Allarme lupi, arrivano le ronde in tre Comuni

Servizi di vigilanza ad Ala, Rumo e Canazei: «Problema di incolumità pubblica»

Guarda il video - Il prefetto Lombardi: "Lupo, una questione di incolumità pubblica"

TRENTO. Allarme lupi, arrivano le ronde. Così ha deciso il comitato ordine pubblico riunito ieri presso il commissariato del Governo dove è stato stabilito che la presenza di lupi e orsi è un problema anche di incolumità pubblica (e non solo una questione ambientale) ed è partito l’invito alle forze dell’ordine (ma anche a forestali, vigili del fuoco e agenti di polizia locale) a sorvegliare con particolare attenzione i territori dove la presenza dei grandi carnivori è più frequente, in particolare (per quanto riguarda i lupi) durante le prime ore del mattino.

Un’attività di controllo che al momento riguarderà in particolare i territori di Ala, Rumo e Canazei dove gli avvistamenti sono stati più frequenti e più vicini alle abitazioni. Tutto questo sulla base di una considerazione che il comitato ha fatto propria dopo aver sentito amministratori ed esperti: «Esiste un potenziale pericolo per l’integrità pubblica dovuto alla presenza di lupi in tre aree del Trentino». 

Il prefetto Lombardi: "Lupo, una questione di incolumità pubblica"

Il prefetto di Trento spiega le ragioni del comitato ordine pubblico riunitosi ieri presso il commissariato del Governo che ha affrontato la problematica relativa alla presenza di lupi sul territorio, stabilendo l'introduzione di servizi di vigilanza ad Ala, Rumo e Canazei (video Agenzia Panato)