Non dimentichiamo chi sono i veri eroi

Pietro Scaglione mise sotto accusa Salvo Lima, Vito Ciancimino e vari altri politici. Per lui, che era procuratore della Repubblica a Palermo, la «mafia aveva origini politiche» e «i mafiosi di rilievo bisognava snidarli nelle pubbliche amministrazioni». Lo uccise nel 1971. Poco prima aveva già ucciso Michele Navarra, medico e boss di Corleone e il boss Michele Cavataio, insieme ad altre quattro persone. Fra il 1979 e il 1980, assassina l’ex segretario ...

Non dimentichiamo chi sono i veri eroi

Pietro Scaglione mise sotto accusa Salvo Lima, Vito Ciancimino e vari altri politici. Per lui, che era procuratore della Repubblica a Palermo, la «mafia aveva origini politiche» e «i mafiosi di rilievo bisognava snidarli nelle pubbliche amministrazioni». Lo uccise nel 1971. Poco prima aveva già ucciso Michele Navarra, medico e boss di Corleone e il boss Michele Cavataio, insieme ad altre quattro persone. Fra il 1979 e il 1980, assassina l’ex segretario ...

La morte del piccolo disabile curdo iracheno Adan non può restare senza risposte

Adan è morto. Ed è morto qui. Non doveva succedere. Ma è successo. Sul banco degli imputati, ancora prima dei medici (l’indagine è un atto dovuto), c’è la Provincia autonoma di Bolzano. Per una circolare che va riscritta (i richiedenti asilo vulnerabili meritano infatti ben altra attenzione) e perché, agli occhi dell’opinione pubblica locale, ma anche nazionale e internazionale, non è pensabile che si muoia così in Alto Adige: nella terra dell’integrazione ...

La morte del piccolo disabile curdo iracheno Adan non può restare senza risposte

Adan è morto. Ed è morto a Bolzano. Non doveva succedere. Ma è successo. Sul banco degli imputati, ancora prima dei medici (l’indagine è un atto dovuto), c’è la Provincia autonoma di Bolzano. Per una circolare che va riscritta (i richiedenti asilo vulnerabili meritano infatti ben altra attenzione) e perché, agli occhi dell’opinione pubblica locale, ma anche nazionale e internazionale, non è pensabile che si muoia così in Alto Adige: nella terra dell’integrazione ...

Se Mentana fa tremare la potente Autonomia

«Ho solo detto che il re è nudo». La frase - pronunciata nel corso di una delle telefonate che ci siamo fatti in questi giorni - è di Enrico Mentana, considerato il “nemico pubblico” numero uno dell’autonomia solo perché una settimana fa ha osato dire quello che purtroppo pensano in molti: che l’autonomia - semplifico - non ha più ragion d’essere. Avete già letto molti commenti e molte reazioni più o meno stizzite. E avete saputo che più di un giovane ...

Quando la politica produce macerie

Ago o pagliaio. Si tratta di scegliere. E la prima a dover scegliere è la politica. Che alimenta l’antipolitica quasi alla Scajola: a sua insaputa. Se ci si ostina a considerare un attacco alla democrazia (la frase è di Salvini, ma a turno l’hanno pronunciata un po’ tutti) ogni inchiesta della magistratura sui partiti, si sbatte contro il muro dell’incomprensione. Perché, di sparata in sparata, i cittadini - che vengono considerati elettori facili ...

Quel bimbo morto all'ex Hotel Alpi di Bolzano

È stato il primo. Ma per lui non ci sarà un trofeo. Viveva in un vecchio albergo in pieno centro. Ma non c’era nulla di dorato o di magico, nella sua esistenza. Ha affrontato un lungo viaggio. Nulla a che fare con le vacanze, però: era nel grembo di sua madre, in una bolla che almeno all’apparenza lo proteggeva dall’ansia della fuga e dalla disperazione. È nato a Bolzano, nel Nord ricco di un’Italia che qualcuno considera ancora simile a un miraggio. ...

Spostare gli occhi dal Pil al Pif

Da Bankitalia, incredibile ma vero, arrivano buone notizie: la crescita viaggia verso l’1,4 per cento e nel 2019 la crisi - stando alle analisi degli esperti di via Nazionale - diventerà finalmente un ricordo: catastrofico, sia chiaro. Perché questi anni ci hanno profondamente (non definitivamente, spero) cambiati. Il problema dell’Italia è infatti sempre il medesimo, purtroppo: il deficit di speranza. C’è una cappa pesante e scura che pesa da ormai ...

Uno sguardo nell'urna. Con sorpresa

Berlusconi risorto: grazie ad un’alleanza che ancora regge, a dispetto del tempo. Renzi crocifisso: abbandonato dai suoi ex amici di sinistra e da molti elettori. Grillo non pervenuto: il grillismo resiste, ma i Comuni sono altro e vince chi sa coalizzarsi, non chi gioca da solo. Elettori spariti: i partiti pensano che la diserzione sia legata al sole e al mare, ma le ragioni dell’astensione sono profonde e allarmanti. Politica al palo: ha vinto ...

Consulta e Convenzione: Trentino e Alto Adige divisi alla meta

In Trentino - e per una volta va detto che abbiamo fatto i “compiti” - la Consulta ha le idee abbastanza chiare: sul concetto di terzo statuto e anche sul fatto che lo si debba costruire tutti insieme. Superando le divisioni. Dall’Alto Adige, invece, arriva un (brutto) certificato medico. E la spaccatura che si è creata all’interno della Convenzione viene scambiata per un fallimento. Accade anche questo, in una terra resa complicata da conflitti ...