Clima: Conte, de-carbonizzare l'Ue porterebbe crescita

C'è "il sostegno italiano a un approccio ambizioso dell'Ue ai cambiamenti climatici". Lo dice Giuseppe Conte alla Camera. "Alla sfida l'Ue deve dedicare il meglio della sua capacità di adattamento ai mutamenti globali. Gli sforzi nazionali da soli non bastano. Il tema della sostenibilità è centrale anche ai fini della crescita del continente. Il potenziale di crescita dell'Europa potrebbe tornare ai livelli del passato, se solo decidessimo di accelerare la transizione verso un'Europa de-carbonizzata". "Un approccio ambizioso dell'Ue ai cambiamenti climatici, che considero componente essenziale di un'economia europea moderna e che saranno oggetto di un breve paragrafo delle conclusioni del Consiglio europeo, volto a consolidare un linguaggio unitario rispetto ad un'intensa agenda del Consiglio ambiente dell'Unione", aggiunge Conte. "Il potenziale di crescita dell'Europa potrebbe tornare ai livelli sperimentati nel passato, se solo decidessimo di accelerare la transizione verso un'Europa de-carbonizzata. Un grande piano di investimenti pubblici finalizzati a questo scopo darebbe un grande impulso anche a quelli privati, garantendo una robusta crescita eco-compatibile all'intero continente. Questa visione è coerente con il recente richiamo autorevolmente effettuato dal Presidente Mattarella il 12 marzo scorso a Belluno, in occasione della cerimonia commemorativa dell'alluvione che ha afflitto la Regione Veneto lo scorso ottobre", conclude.